Ibride e Elettriche

Aiways U6 arriva in Europa: sarà distribuito da Euronics?

Seguendo un po’ le orme della casa automobilistica Volkswagen, il costruttore cinese è pronto a lanciare una versione coupé della U5 – in produzione dal 2019 -, ossia la Aiways U6. La casa di Shangrao sembra essere in procinto di realizzare quelli che saranno i veicoli definitivi del nuovo SUV-coupé elettrico, dunque il secondo modello realizzato dall’azienda. A quanto pare, Aiways, utilizzerà – per U6 – la medesima piattaforma utilizzata per la U5, vale a dire la MAS (More Adaptable Structure). Grazie a tele caratteristica, è facile ipotizzare che entrambi i veicoli potrebbero avere lo stesso powertrain e condividere le stesse specifiche tecniche.

Ricordiamo dunque che la Aiways U5 è provvista di una batteria da 63 kWh, la quale alimenta il motore elettrico installato al di sotto del cofano che si trova nella parte anteriore e che eroga una potenza di 204 CV. Inoltre, il veicolo garantisce un’autonomia pari a 410 km secondo il ciclo WLTP. Dunque, è molto probabile, che la prossima auto della casa cinese Aiways, presenterà caratteristiche molto simili a quelle dalle U5 appena elencate. Ma una delle differenze tra l’auto in produzione dal 2019 e l’attesissima U6 riguarda il mercato di vendita. Infatti, il nuovo SUV elettrico sarà disponibile, molto probabilmente, anche sul mercato europeo. Tuttavia, la notizia più “particolare” è che l’auto potrebbe essere distribuita dai punti vendita Euronics. Tale decisione, sarebbe nata a seguito di alcuni accordi presi tra il costruttore cinese e il colosso dell’elettronica.

In ogni caso, se le specifiche tecniche e le dimensioni saranno confermate, il SUV elettrico del marchio Aiways potrebbe dare del filo da torcere ad altri modelli di auto di gradi case automobilistiche, come ad esempio la Volkswagen ID.4, ma anche la Skoda Enyaq e la MG Marvel R. Ovviamente, non vi sono ancora informazioni ufficiali inerenti alle caratteristiche, né tanto meno sono state divulgate notizie in merito al prezzo e agli allestimenti, dunque bisognerà attendere per avere le prime conferme.