Tom's Hardware Italia
Trasporti

Amazon: 100.000 furgoni elettrici Rivian entro il 2030

Amazon ha annunciato l'ordine di 100.000 furgoni elettrici alla casa statunitense Rivian. La flotta dovrebbe entrare in funzione progressivamente tra il 2020 e il 2030.

Nel momento in cui i cambiamenti climatici sono una triste realtà e le emissioni di carbonio  aumentano più rapidamente del previsto, i governi e le aziende stanno cercando di porre rimedi efficaci, seppur con progetti a lungo termine.

Amazon, grande colosso dell’e-commerce che negli ultimi anni ha raggiunto numeri di vendite davvero vertiginosi, ha annunciato di aver ordinato alla nota casa automobilistica americana Rivian, un totale di 100.000 furgoni elettrici che saranno destinati alla consegna dei pacchi.

Rendere più green le vendite è il nuovo traguardo del gigante di Seattle. La società prevede l’utilizzo di circa 10.000 veicoli nel 2022 ed i rimanenti 90.000 veicoli entro il 2030. Investimento complessivo di circa 440 milioni di dollari che permetterà sicuramente alla casa americana di accelerare i tempi di produzione dei veicoli elettrici.

L’annuncio dell’investimento appena citato, arriva insieme al progetto denominato “The Climate Pledge”. Iniziativa che pone come obiettivo per i firmatari di eliminare totalmente le emissioni di carbonio delle loro attività entro il 2040, un decennio in anticipo dunque rispetto al 2050, la data indicata in occasione dell’Accordo di Parigi. Amazon risulta essere la prima firmataria del grande progetto.

Ridurre le emissioni di carbonio, rispettare l’ambiente e utilizzare energia rinnovabile sono i progetti a lungo termine del gigante di Seattle. Tale decisione potrà fungere da “esempio” per altre aziende, al fine di accelerare la via per la “decarbonizzazione permanente”permettendo di affrontare “al meglio” i cambiamenti climatici.