Ibride e Elettriche

Anteprima, Hyundai Kona elettrica: più autonomia e tecnologia

Hyundai rinnova Kona. Uno dei modelli più apprezzati non solo del marchio coreano, ma dell’intero segmento, aggiunge nuovi contenuti stilistici e tecnici e nella versione elettrica migliora la già ottima autonomia. L’immagine è stata leggermente modificata, con una zona anteriore resa più pulita e accattivante: i gruppi ottici superiori sono molto più sottili, restituendo maggiore dinamismo.

Per il resto, i cambiamenti sono minimi e riguardano soprattuto i dettagli. Complessivamente, Kona rimane un crossover riconoscibile e con personalità in un segmento davvero ricco di protagonisti. Il progetto di Hyundai si è dimostrato vincente e convincente, e sicuramente questo aggiornamento proseguirà e manterrà alto il livello. Rinnovati anche gli interni: debutta un nuovo sistema di infotelematica su schermo da 10,25″.

Qui le differenze sono maggiori e più evidenti: il quadro strumento è interamente digitale, si tratta della nuova struttura presente sui modelli di ultimi generazione del marchio coreano. Le grafiche sono colorate e personalizzabili, le immagini nitide e chiare e l’organizzazione delle informazioni su schermo molto razionale, si riescono sempre a leggere in modo chiaro le numerose schermate disponibili. Piacevole anche il nuovo sistema di intrattenimento di bordo: davvero ricco di funzioni e con compatibilità totale per smartphone.

Sulla nuova Kona, si evolve anche la connettività BlueLink: tra le funzioni più interessanti, la possibilità di avviare da remoto la ricarica, controllarne lo stato e gestirne tempi e interruzioni a seconda delle tariffe più vantaggiose. A ciò si aggiunge la funzione di pre riscaldamento del veicolo, il controllo di carica e autonomia residua e le informazioni sui parcheggi nelle vicinanze. Si tratta di un software completo che anticipa quella che sarà probabilmente una prerogativa delle automobili di prossima generazione: una integrazione totale con i dispositivi mobili.

Un aspetto che ha reso Kona una delle auto elettriche più apprezzato in assoluto è l’autonomia. Il modello precedente offriva una garanzia di percorrenza davvero notevole e da primato, considerando segmento di appartenenza e prezzo di listino. Nella nuova versione, Hyundai sembra essere riuscita a migliorarsi. La struttura conta su di un motore da 204 Cv per 395 Nm di coppia massima; ad alimentarlo una batteria da 64 kWh. Si tratta di un’architettura evoluta e ben collaudata.

La breve anteprima ha confermato quanto di buono già disponibile sulla precedente versione: l’autonomia è eccezionale e la dinamica di guida molto buona. I 204 Cv sono un valore notevole per questo tipo di vettura e l’erogazione di coppia istantanea assicura ripartenze brillanti e sorpassi in sicurezza. La gestione della potenza è molto buona e l’auto risponde con solidità e precisione anche alle sollecitazioni più dure. Ottima la fluidità di marcia, così come l’insonorizzazione: si viaggia in un ambiente dove sono esclusi con efficacia i rumori esterni, anche a velocità autostradali.

Benché si sia trattata di una breve anteprima, il dato dichiarato sulla autonomia sembra ritrovare concretezza nella realtà. Kona ha una struttura molto efficiente, in grado di assicurare lunghe percorrenze a zero emissioni senza troppi pensieri; in autostrada, a esempio, è verosimile riuscire a compiere un viaggio di 400 km senza doversi fermare a ricaricare. Un dato che in città e nei trasferimento è persino superiore. Un periodo di prova più lungo consentirà di mettere alla prova, in condizioni differenti e sotto sforzo, l’autonomia, ma le prerogative per confermarsi di nuovo leader nel segmento ci sono tutte.

La nuova Hyundai Kona elettrica supporta la ricarica in corrente continua fino a 100 kW, affidandosi a questo tipo di infrastruttura, la batteria passa dal 10% all’80% in 47 minuti. In corrente alternata, Kona supporta fino a 10,5 kW. L’ambiziosa strategia elettrica di Hyundai trova con la nuova Kona ulteriore slancio: l’auto è ben fatta, ha una solida struttura e un’ottima autonomia. Qualità che probabilmente le permetteranno di continuare a essere protagonista nel suo segmento di appartenenza. I prezzi partono da 45 mila euro per la versione con batteria da 64 kWh; la versione con batteria da 39 kWh parte da un listino di 35.850 euro. Entrambe le versioni godono di ecobonus.

Hyundai Kona elettrica

Con Kona, il produttore coreano aggiorna una delle vetture più apprezzate della sua gamma. La nuova variante prevede una piattaforma dotata di propulsore elettrico da 204 CV abbinato ad una batteria da 64 kWh che assicura percorrenze da record. Buona la gestione dell'acceleratore, mentre la potenza a disposizione permette di effettuare partenze brillanti e sorpassi in completa sicurezza. Apprezzabile, inoltre, l'inserimento della connettività BlueLink che permette di svolgere importanti funzioni anche da remoto.

Pro

  • Autonomia ottima
  • Sistema di intrattenimento di bordo evoluto
  • Ricarica in corrente continua sino a 100 kW

Contro

  • Prova troppo breve per valutare i contro, approfondiremo con il test più esteso