Auto

Le 5 migliori auto elettriche del 2021 per autonomia

Dopo anni di dominio incontrastato sul mercato delle auto elettriche, finalmente Tesla ha un po’ di concorrenza sul mercato; ciò nonostante, resta comunque difficile stilare una lista delle auto elettriche con maggiore autonomia e al contempo offrire un po’ di varietà, perché ad oggi Tesla è senza dubbio l’azienda che ha raffinato al meglio la propria tecnologia di propulsione elettrica, e questo le permette di avere auto che operano con un’efficienza molto alta. L’articolo di oggi avrebbe dovuto riportare 3 modelli Tesla nelle prime 3 posizioni – seppur con differenze di autonomia chilometrica trascurabili, ma vista la buona selezione di modelli che il mercato odierno è in grado di offrire, abbiamo deciso di variare un po’ sul tema. Ricordiamo che l’autonomia riportata è rappresentata dal valore espresso dalle case costruttrici nel famoso ciclo di omologazione WLTP che, come sappiamo, è un calcolo decisamente conservativo e lontano da un utilizzo reale.

Le auto riportate in questa lista sono tutte attualmente disponibili o ordinabili ufficialmente in Italia, i prezzi riportati sono i prezzi di listino ufficiali in Italia, senza tenere conto di possibili promozioni o incentivi.

Al primo posto della classifica, qualora la premessa non fosse stata abbastanza chiara, troviamo ovviamente Tesla: il modello top di gamma per il 2021 è la Tesla Model S Plaid, le cui prime consegne sono attese entro l’autunno del 2021. Ci sarebbe piaciuto riportare la Model S Plaid+, che viene pubblicizzata con un’autonomia nettamente superiore agli 800 km, ma le consegne – almeno in Italia – sembrano slittate al 2022.

La Model S Plaid è dotata di una batteria da 90 kWh reali, sufficiente a offrire fino a 628 km di percorrenza in ciclo WLTP; il sito ev-database.org riporta dati leggermente diversi per quanto riguarda i consumi reali, con circa 400 km di autonomia autostradale in climi freddi, e fino a 755 km di autonomia cittadina in climi miti. Una bella differenza, senza dubbio da tenere da conto. Il prezzo è il più alto tra quelli che vedremo oggi, ben 120,970 € chiavi in mano, stando a quanto riporta il sito di Tesla in Italia.

Tesla Model S Plaid

Segue a ruota, ma silenziosamente, la nuova Ford Mustang Mach-E in versione Extended Range. Arrivata da poco in Italia, la nuova Ford ha toccato un nervo scoperto degli appassionati Mustang, ma nonostante il nome controverso l’auto sembra essere molto valida e sta raccogliendo consensi dai proprietari e dalla stampa di settore. Venduta a prezzo che parte da 56,750 € per la versione Extended Range, la Mustang Mach-E è in grado di percorrere 610 km in ciclo WLTP, quasi 650 km in città in climi miti, e cala sensibilmente fino a 315 km di autonomia autostradale in climi freddi; questo ottimo risultato è stato raggiunto grazie all’utilizzo di una batteria da 88 kWh reali.

Ford Mustang Mach-E

Al terzo posto, praticamente tutte a pari merito, troviamo 3 modelli di SUV provenienti dal Gruppo Volkswagen, tutti basati sulla piattaforma proprietaria MEB e proposti con configurazioni molto simili. Per dovere di cronaca, mi atterrò a quelli che sono i dati riportati sui siti ufficiali, per cui sul gradino più basso del podio va a posizionarsi la Skoda Enyaq iV 80, che grazie a una batteria da 80 kWh dovrebbe essere in grado di offrire fino a 536 km di autonomia in ciclo WLTP. Ancora una volta, le diverse situazioni di utilizzo fanno variare drasticamente l’autonomia, e ancora una volta ev-database.org ci viene in soccorso per farci un’idea più chiara: in città, in clima mite, la Enyaq iV 80 è grado di percorrere fino a 600 km con una sola carica, mentre in autostrada in climi freddi la percorrenza scende drasticamente, fino a 295 km. In questa configurazione, la Skoda Enyaq iV è in vendita a partire da 46,350 €.

Skoda Enyaq iV

Arriviamo infine ai modelli Volkswagen ID.4 Life Pro Performance e Audi Q4 e-tron 40: in entrambi i casi ci troviamo di fronte a un’auto in grado di percorrere 520 km sul ciclo WLTP grazie a una batteria da 77 kWh, con percorrenze simili anche in casi particolari come l’autostrada in climi freddi, che si ferma ancora una volta a 295 km. A livello tecnico queste due auto si assomigliano molto, e differiscono di poco nel prezzo: la ID.4 parte da 49,150 € mentre la Q4 da 51,100 €. In questo caso la scelta va basata su una questione estetica e di dotazione tecnologica a bordo, che è comunque molto ricca in entrambi i casi.

Volkswagen ID.4

Con la discesa in campo di competitor importanti come Ford o il Gruppo Volkswagen, Tesla avrà finalmente qualcuno da temere sul mercato delle auto elettriche, e come ben sappiamo la competizione sul mercato porta benefici al consumatore finale, con prodotti di maggior qualità – chissà che Tesla non prenda ispirazione dalla qualità degli assemblaggi dei suoi competitor – e prezzi più bassi.

Audi Q4 e-tron