Tom's Hardware Italia
Auto

Audi e-tron: un futuro mirrorless

Audi ha deciso di sviluppare questa tecnologia lavorando sulla praticità e sulla capacità del guidatore di adattarsi a questa tecnologia in modo più naturale possibile. Riducendo le dimensioni del retrovisore è migliorata l’aerodinamica riducendo il cx da 0,28 a 0.27, in questo modo diminuisce la rumorosità eliminando le turbolenze

Le telecamere al posto degli specchietti non sono un idea nuova, ma fino alla nuova Audi e-tron erano un gioco di stile riservato alle concept car più esotiche, grazie alla miglior estetica.

Audi ha deciso di sviluppare questa tecnologia lavorando sulla praticità e sulla capacità del guidatore di adattarsi a questa tecnologia in modo più naturale possibile. Riducendo le dimensioni del retrovisore è migliorata l’aerodinamica riducendo il cx da 0,28 a 0.27, in questo modo diminuisce la rumorosità eliminando le turbolenze

Oggi gli specchietti virtuali sono un optional da circa 1.540 euro. Ma tutto sommato il prezzo complessivo rimane buono per un’elettrica di queste dimensioni: la prima auto completamente elettrica di Audi parte da 83.930 euro. La batteria è da 95 kWh.

Le telecamere alimentano i due display OLED molto ben contrastati e collocati nella parte più alta del pannello porta, offrendo una risoluzione di 1.280 x 1.080 pixel. Venendo ai vantaggi in fatto di sicurezza, hanno dei riscaldatori che impediscono l’appannamento o il congelamento, possono aumentare o diminuire lo zoom e regolano automaticamente la loro luminosità a seconda del tempo e della luce.