Ibride e Elettriche

BMW iM2 da 1.300 Cv: sarà lei la prima elettrica sportiva del marchio?

Come sappiamo da precedenti indiscrezioni emerse durante il lancio di i4, BMW ha in programma di presentare diversi modelli alimentati a batteria ma fino ad ora nessuna versione sportiva è stata ufficialmente avvistata. Tutto tace in quel di Monaco, ma potrebbe arrivare presto una variante piuttosto pepata da più di 1.000 Cv.

Secondo quanto riportato da un venditore inglese di automobili sportive, BMW dovrebbe essere al lavoro su una nuova coupé di alta gamma abbinata ad un power train completamente elettrico. Si potrebbe quindi trattare della iM2, la versione a zero emissioni dell’attuale M2 che ha guadagnato una serie di ottimi consensi sia dalla stampa internazionale sia dal grande pubblico. Le informazioni, raccolte in forma anonima, suggeriscono che il veicolo avrà più di 1.000 kW di potenza e potrebbe giungere sul mercato già nel corso del prossimo anno.

Il 2022, per la divisione sportiva BMW M, rappresenta un traguardo molto importante in quanto celebrerà il 50esimo anniversario dalla sua creazione e proprio la iM2, conosciuta con il nome in codice Project Katharina, potrebbe essere parte del programma di presentazione. Secondo Car Advice, con una potenza di più di 1.000 kW potremmo attendere uno scatto da 0 a 100 km/h in poco più di 2,5 secondi, praticamente più veloce di qualsiasi supercar e hypercar a benzina presente sul mercato.

Qualora il progetto dovesse concretizzarsi è altamente probabile che la iM2 diventi una vettura esclusiva e destinata ad una tiratura super limitata, prodotta quasi come un mero esercizio di stile e proposta ad una cifra elevata. La prima berlina elettrica ad alte prestazioni prodotta in serie sarà quasi sicuramente la i4M, che stando a quanto riportato avrà più di 700 Cv e una batteria da 120 kWh capace di assicurare una percorrenza massima nell’ordine dei 600 km.

Allo stato attuale siamo ancora nel campo delle voci di corridoio pertanto raccomandiamo di prendere queste informazioni con le dovute cautele. Come sappiamo l’attuale gamma Serie 2 si basa su una piattaforma nuova ma la futura variante elettrica dovrebbe ereditare parte della tecnologia dalla gamma i4 e pertanto sfruttare una base più solida e votata alle prestazioni. A nostro parere il progetto non è impossibile, sicuramente sarà differente e forse limitato nella produzione.