Auto

BMW mette sul piatto 30 miliardi di euro per nuove tecnologie

BMW mette sul piatto 30 miliardi di euro fino al 2025 con l’obiettivo di ampliare ulteriormente gli attuali piani di sviluppo delle proprie tecnologie.

Un momento decisamente delicato per il mercato automobilistico, che vede un drastico calo delle immatricolazioni: i numeri registrati mostrano un -7,2% rispetto ad un anno fa nel Vecchio Continente. Se facciamo dunque riferimento a questi dati, il nuovo piano messo in atto da BMW dimostra il grande ottimismo verso l’ espansione dell’ elettrificazione con lo sviluppo di nuove tecnologie. Nonostante ciò, la stessa casa tedesca non nega un significativo calo delle consegne rispetto all’anno precedente.

I 30 miliardi destinati al nuovo progetto evidenziano però la grande fiducia per il futuro del settore sia dal punto di vista hardware che software.

“Le nuove tecnologie sono fondamentali per il futuro della mobilità. Fino al 2025, intendiamo investire oltre 30 miliardi di euro in ricerca e sviluppo per consolidare la nostra posizione di leader dell’innovazione. Ciò esprime anche la nostra fiducia per il futuro sviluppo del business. La capacità di integrare diverse tecnologie per formare un sistema completo è di vitale importanza”.

Non dimentichiamo dunque che l’obiettivo è l’ampliamento della gamma elettrificata. La Casa di Monaco di Baviera ha di fatto annunciato l’arrivo della BMW Serie 7 elettrica. Nonostante non ci siano dettagli sui tempi della nuova elettrica, sappiamo che sarà equipaggiata dal powertrain di quinta generazione.

“Le aziende in grado di sviluppare e combinare hardware e software in egual misura daranno forma al futuro dell’automobile. A questo proposito, siamo chiaramente nella corsia di sorpasso. Abbiamo preso misure decisive nei settori strategici pertinenti al momento giusto e ora siamo intenzionati a sfruttare il nostro vantaggio competitivo per distinguerci dalla tendenza del settore”.