Auto

Bricklin 3EV: il futuro dell’elettrico è nelle 3 ruote?

L’avvento dell’elettrico sta cambiando il mondo delle auto in maniera irreversibile, e questi cambiamenti sono destinati a diffondersi anche nelle nicchie di mercato come quella delle auto a 3 ruote. Realizzare un’auto a 3 ruote con alimentazione elettrica è sicuramente intrigante a livello tecnico, anche perché rimuovendo una ruota si elimina peso e resistenza all’aria, il che rende l’auto più efficiente. Lo youtuber Sandy Munro ha intervistato Malcolm Bricklin, l’uomo che ha dato vita alla Visionary 3EV. Nell’intervista, che vi riportiamo in calce, Munro e Bricklin si concentrano a spiegare perché le auto a 3 ruote potrebbero essere persino più sicure, e molto interessanti a livello di business. Oltre ai vantaggi tecnici già accennati, eliminare una ruota riduce i costi di produzione e di conseguenza il prezzo finale di vendita.

Bricklin sottolinea come entrare nel mercato delle auto elettriche per competere con marchi affermati come Tesla sia una scelta folle, sostenendo che sia più logico – da un punto di vista di business – trovare una nicchia di mercato che si presti a innovazioni importanti, evitando però di entrare in competizione con realtà automotive molto più forti.

Grazie all’utilizzo di nuove tecnologie, Bricklin ha intenzione di integrare gli airbag nelle cinture di sicurezza di queste auto a 3 ruote. Così facendo, si risparmia anche il costo necessario a riparare volante e cruscotto – che in caso di incidente e apertura degli airbag vengono solitamente sventrati dall’interno. Inoltre, l’utilizzo di sospensioni ad aria e di tecnologie giroscopiche permetteranno alle auto a 3 ruote di avere un’ottima stabilità durante la guida, al pari delle classiche auto a 4 ruote.

Il primo veicolo di Bricklin si chiama SV-1, che sta per Safety Vehicle. Progettata per essere l’auto più sicura per le strade, si è poi evoluta nella Visionary 3EV. L’obiettivo è lo stesso: realizzare auto più sicure per i guidatori di domani.