Auto

Dal 2022 potremmo viaggiare con auto elettriche a pannelli solari

La futuristica auto elettrica solare Lightyear One ha trovato finalmente un partner che si occuperà della sua costruzione: l’incarico è stato affidato al gruppo finlandese Valmet, che ha siglato una lettera d’intenti per avviare la costruzione all’inizio del 2022.

I primi prototipi arriveranno su strada già a gennaio ma la produzione entrerà nel vivo solo verso la prossima estate. Nata da un’idea della società olandese Lighyear fondata nel 2016, è stata ufficialmente presentata per la prima volta nel 2019, appena 2 anni fa. Tra i dati che incuriosiscono di più c’è il suo particolare sistema di ricarica che si affida ad un sistema di pannelli solari da quasi 5 metri quadri.

La scocca, per assicurare un peso contenuto, è all’insegna della leggerezza ed è realizzata in alluminio e carbonio. I pannelli fotovoltaici installati sul tetto necessari a ricaricare la batteria da 60 kWh consentono, al massimo della loro efficienza, una percorrenza di circa 700 km (probabilmente nel ciclo WLTP) ad una velocità costante di 85 km/h.

Ma come funziona la ricarica? Stando a quanto dichiarato dall’azienda, con un’ora di esposizione al Sole si ottiene una percorrenza di 12 km, mentre utilizzando un sistema a 3,7 kW si raggiungono i 35 km. La ricarica massima è data naturalmente con i sistemi a 60 kW che, in 1h, permettono di coprire quasi 600 km. Nessuna informazione effettiva sulla potenza disponibile anche se il valore dello 0-100 è stimato intorno ai 10 secondi: praticamente quello di una berlina comune endotermica.

Il prezzo è di 150mila euro e al momento non è chiaro quanti esemplari verranno prodotti e se vedremo questo modello anche in Italia. Sicuramente si tratta di un progetto ambizioso che, con i dovuti calcoli, potrebbe consentire una percorrenza quasi costante.

Lightyear One ha inoltre precisato che Bridgestone sarà il partner ufficiale per le gomme con le sue Turanza Eco, rese molto più leggere grazie all’unione le tecnologie Enliten e Ologic del brand. Per garantire una resistenza al rotolamento contenuta, la vettura sarà equipaggiata con gomme decisamente strette: 175/60 R19.