Ibride e Elettriche

Damon Motor svela la piattaforma HyperDrive per le moto del futuro

Damon Motorcycles ha annunciato oggi la nuova piattaforma sviluppata per moto elettriche, chiamata HyperDrive.

La scorsa estate, Damon Motorcycles era finita sui radar delle testate di settore, ma all’epoca utilizzava ancora motori forniti da Zero Motorcycles per muovere i suoi prototipi. Da allora, la compagnia ha sviluppato diversi concept di moto elettriche dotate di molte tecnologie interessanti, come il CoPilot, il sistema che permette di tracciare il movimento, la velocità e la direzione di ben 64 oggetti intorno alla moto, grazie alla presenza di sensori radar, diverse telecamere, sensori di prossimità e software di intelligenza artificiale. CoPilot utilizza anche un sistema di feedback tattile tramite vibrazioni sul manubrio, e luci a LED sul bordo del parabrezza che avvisano l’utente in caso di pericolo.

Per il momento la compagnia non ha consegnato nessuna moto ai suoi clienti, ma accetta depositi necessari a riservare una delle prime moto previste, realizzate in tiratura limitata al prezzo di 40,000 $; la speranza della compagnia è che la nuova piattaforma attiri ulteriori nuovi clienti, così da portare HyperDrive sul mercato quanto prima.

La piattaforma HyperDrive viene descritta da Damon come “la prima piattaforma al mondo pensata per ospitare motorizzazioni elettriche di diverse tipologie, in grado di ridefinire prestazioni, sicurezza e design.”

Inizialmente HyperDrive sarà utilizzata per la realizzazione di 2 modelli chiamati HyperSport SX e HyperSport SE.

La prima, la HyperSport SX, dovrebbe essere proposta a 19,995 $ e dotata di una batteria da 15 kWh che alimenta un motore da 150 cavalli, con un range complessivo di circa 240 km. Nel caso della HyperSport SE abbiamo invece una batteria da 11 kWh, un motore da 108 cavalli e un range di 160 km – ci immaginiamo quindi che il prezzo previsto per questo modello sia più basso della sorella SX. Tra i metodi di ricarica, è previsto anche il DC Fast Charging a 25 kW.

Per ovviare allo shock dell’acquisto iniziale, che risulta ancora molto oneroso per tanti appassionati – specialmente per una moto elettrica, un mezzo con limitate possibilità di utilizzo, Damon ha messo a punto un servizio in abbonamento in tagli da 24, 36 e 48 mesi che permette all’utente di restituire la moto alla fine del periodo previsto, o di cambiarla con un modello più nuovo rilasciato successivamente senza perdere soldi nella restituzione del modello vecchio.

Il mercato delle moto elettriche si sta facendo sempre più interessante, con tanti player al lavoro come Zero, Energica e la stessa Damon.