Auto

Ferrari passa all’elettrico: il primo modello entro il 2030

Ci siamo, nella casa di Maranello sono previsti importanti cambi di strategia nel corso dei prossimi anni tali da conferire allo storico e prestigioso marchio una vera e propria svolta; già nelle scorse settimane abbiamo riportato alcune notizie riguardanti un’ipotetica vettura sportiva ibrida, caratterizzata dalla presenza di un propulsore endotermico ridimensionato (V6, forse il medesimo della Giulia Quadrifoglio) coadiuvato ad una unità elettrica.

Sebbene in più occasioni Ferrari abbia comunicato di voler attendere la “giusta tecnologia propulsiva” per alimentare le proprie vetture, sembra che il momento sia finalmente giunto. Il processo di elettrificazione, nato con LaFerrari nel 2013, sembra quindi aver subito una brusca accelerata; si tratterebbe di un cambio di passo netto e necessario per rimanere aggiornati con tempi e le offerte di mercato. I dettagli condivisi dal Cavallino Rampante non sono molti ma John Elkann, presidente di Ferrari, ha annunciato che nel primo semestre 2022, in occasione del Capital Markets Day, saranno svelate le nuove strategie del marchio comprese quelle dedicate alla gamma elettrica.

Durante la consueta call con gli analisti per la presentazione del bilancio 2020, che ha segnato un forte incremento delle vendite nel quarto trimestre, Elkann ha assicurato gli investitori confermando che entro pochi anni sarà disponibile un’intera gamma di veicoli elettrici. Il processo di sviluppo dei power train e di riduzione del peso del pacco batterie potrebbero essere quindi già stati avviati, seppur al momento sia assente una reale data per il debutto della sportiva a zero emissioni.

Nel dicembre del 2019 l’ex AD Camilleri aveva precisato che la prima vettura completamente “green” sarebbe stata una Gran Turismo, quindi una sportiva destinata ad inserirsi nel segmento di mercato attualmente occupato dalla Ferrari Roma e dalla precedente Portofino.

Il passaggio alle vetture ibride e, successivamente, a quelle elettriche è una strategia di mercato necessaria e fondamentale per il marchio; una mossa che non sorprende considerato che tutti i maggiori competitor del marchio di Maranello hanno già avviato, se non addirittura commercializzato, veicoli compatibili con questo genere di propulsione. Durante i prossimi anni non assisteremo dunque solo al lancio della Lamborghini Terzo Millennio o della Tesla Roadster, ma potremmo vedere su strada anche le prime Ferrari elettriche. Non è da escludere in futuro, inoltre, l’arrivo di una nuova esclusiva hypercar progettata per riempire quel segmento di mercato attualmente scoperto dal prestigioso marchio italiano.