Tom's Hardware Italia
Auto

Fiat Panda 4×4 “Icon-e”: il ritorno di un mito

L'amatissima Fiat Panda 4x4 è pronta a tornare in una versione tutta nuova. Carrozzeria anni '80 e propulsione elettrica caratterizzerranno la nuova auto.

L’amatissima Fiat Panda 4×4 è pronta a tornare in una versione tutta nuova, seppur conservando il suo aspetto inconfondibile. Infatti, Garage Italia è pronta a presentare la Panda 4×4 Icon-e che si contraddistingue per la sua carrozzeria anni ’80 ma che fa un salto nel futuro con la nuova propulsione elettrica.

Con il “ritorno del mito” è possibile individuare, in realtà, un’intera gamma di prodotti ovviamente ognuno con un proprio carattere ed una propria personalità. Infatti Garage Italia presenta 5 Panda Icon-e a trazione integrale: Panderis confezionata con Vitale Barberis Canonico, PandOro con la fashion designer Marta Ferri, Pand’Art con Arthur Car de l’Art de L’Automobile, Pandina Jones con il portale Car&Vintage e 00Panda in stile agente segreto.

Le 5 Panda Icon-e verranno presentate nel corso del prossimo anno, molto probabilmente già durante l’autunno/inverno. Ad aprire la strada è la Panderis: la nuova 4×4 avrà un tocco unico ed elegante grazie all’utilizzo di tessuti pregiati impiegati per realizzare gli interni. La Tela ritorta 4 capi ricopre i sedili, ma anche i pannelli porta e l’inconfondibile cruscotto a marsupio. L’imperiale è invece rivestito da un’altro eccezionale tessuto di Vitale Barberis Canonico, si tratta infatti del Perennial. La Panda di cui stiamo parlando avrà una verniciatura Barberis Brown, caratterizzata dalla linea di bellezza in Blu Vitale. Invece, per i cerchi sarà utilizzato il Canonico Gold. Inoltre la vettura sarà equipaggiata da pneumatici estivi BFGoodrich gamma Touring e da invernali Kormoran.

Ovviamente all’interno della nuova Panda 4×4 Icon-e non troveremo il motore a combustione interna, ma una power unit elettrica, la quale è stata sviluppata insieme a Newtron Group. L’auto potrà raggiungere una velocità massima di 115 km/h e avrà un’autonomia di circa 100 km ciclo WLPT. La vettura potrà essere ricaricata attraverso l’utilizzo di una presa di tipo 2 che si trova al di sotto dello sportello del carburante in un tempo compreso tra le 3 e le 8 ore.