Ibride e Elettriche

Ford verso una gamma elettrificata

Ford Go Electric: l’azienda dall’ovale Blu è pronta a scommettere sull’elettrificazione dei propri veicoli e su una veloce adozione da parte del mercato da cui si attende che almeno la metà dei veicoli venduti entro il 2022 abbia una motorizzazione ibrida o completamente elettrica.

I nuovi veicoli sono stati presentati in occasione del salone di Francoforte con diverse soluzioni di ibridazioni, che vanno dal Mild Hybrid al Plug-In Hybrid, passando per l’ibrido puro che è una perfetta combinazione delle due versioni agli estremi.

Le più recenti analisi prevedono che le motorizzazioni elettrificate possano superare le vendite delle classiche motorizzazioni termiche, ovvero diesel e benzina, entro il 2022, anno durante il quale oltre il 50% della gamma di veicoli Ford potrà contare su almeno una versione con un motore elettrico affiancato al tradizionale termico.

Durante l’evento abbiamo avuto modo di vedere anche le nuove soluzioni di ricarica, tra cui un wall box domestico che consente di ridurre i tempi di ricarica fino a un terzo per chi decide di acquistare un veicolo ibrido Plug-In. Ma ci sono anche nuove stazioni di ricarica la cui diffusione è prevista sull’intero territorio italiano. Tra queste vale la pena citare la nuova stazione IONITY, in grado di garantire una ricarica veloce da 350 kW, riducendo in maniera significativa i tempi di ricarica. L’utente potrà consultarne il posizionamento tramite la nuova applicazione presentata sempre in concomitanza del Salone di Francoforte, che darà accesso a più di 118.000 punti di ricarica pubblici in tutta Europa.

Tra i veicoli che avranno il compito di convincere i consumatori a scegliere un veicolo elettrificato, la nuova Ford Kuga, un esempio perfetto di modularità e flessibilità, proposto nelle varianti Mild-Hybrid, Hybrid e Plug-In Hybrid. La differenza tra le prime due si può riassumere sostanzialmente nella capienza della batteria e nel motore elettrico che fa da supporto al motore termico. Nel caso del Mild-Hybrid, entrambe le unità sono più piccole e lavorano sempre insieme al motore termico, con lo scopo di diminuirne i consumi e migliorare lo spunto nelle partenze da fermo e nella vita quotidiana della città. La versione ibrida permette una piccola autonomia in modalità solo elettrica, perfetta per affrontare le code, e si ricarica tramite frenata rigenerativa.

Le ibride Plug-In del gruppo avranno invece batterie più capienti che consentiranno un’autonomia maggiore e quindi la possibilità di percorrere interi tratti stradali anche a velocità da crociera in modalità solo elettrica, con un notevole impatto sui consumi quotidiani. A questi si affiancheranno in futuro i veicoli completamente elettrici.

Accanto alla Kuga, Ford farà affidamento anche sull’Explorer Plug-In Hybrid, un SUV a 7 posti e al Tourneo Custom Plug-In Hybrid da 8 posti. Ma ci saranno modelli anche più accessibili, come per esempio la nuova Puma EcoBoost Hybrid con batterie a ioni di litio da 48 volt, oltre che i più classici come la Mondeo Hybrid.

A tutto ciò si aggiungerà nel 2020 il SUV ispirato alla Mustang in arrivo nel 2020, che secondo Ford garantirà un’autonomia di circa 600km.

Ecco tutte le informazioni sul nuovo SUV elettrico su base Mustang.