Tom's Hardware Italia
Auto

Renault EZ-GO, lo shuttle cittadino autonomo

Svelata al Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra, la EZ-GO si presenta al grande pubblico come uno shuttle cittadino pronto a rivoluzionare e a creare un nuovo standard nel settore del ride sharing. Lo shuttle sarà equipaggiato di guida autonoma di livello 4 e conterrà fino a 6 passeggeri, il telaio sarà inoltre dotato di ampi […]

Svelata al Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra, la EZ-GO si presenta al grande pubblico come uno shuttle cittadino pronto a rivoluzionare e a creare un nuovo standard nel settore del ride sharing.

Lo shuttle sarà equipaggiato di guida autonoma di livello 4 e conterrà fino a 6 passeggeri, il telaio sarà inoltre dotato di ampi vetri per consentire una visione a 360 gradi della città durante il viaggio.

Le dimensioni saranno però contenute rispetto alla categoria di veicolo in questione, infatti abbiamo una lunghezza di 5,2 metri, un'altezza di 1,6 metri e una larghezza di 2,2 metri, che la rendono comparabile ad una Renault Espace, più leggera però, con un peso infatti di soli 1,700 kg.

IMAG2642

Le specifiche sono ridotte al minimo, essendo però la EZ-GO concepita solo per uso cittadino, sicuramente non potrà superare i 50 km/h, il motore sarà ovviamente elettrico, a trazione anteriore. Non si hanno informazioni sull'autonomia e sulla batteria, che però sappiamo che peserà solo 300kg. Il peso contenuto è dovuto al fatto che il veicolo verrà ricaricato a induzione, attraverso infrastrutture posizionate in modo strategico lungo i vari percorsi cittadini e quindi non sarà necessaria una batteria di grandi dimensioni.

IMAG2645

Come dichiarato da Renault, la EZ-GO non sarà adibita all'uso personale, ma verrà resa disponibile a cittadini e visitatori da parte della municipalità cittadina o da compagnie di trasporto private, e come sottolineato dagli stessi produttori, l'idea non è di sostituire i mezzi pubblici già presenti nelle città, ma di ampliare l'idea di mobilità e di creare una vera e propria icona per le metropoli del futuro.