Ibride e Elettriche

Stellantis, John Elkann: nuovi investimenti per brand come Alfa Romeo e Lancia

Nel corso di una recente intervista, il presidente di Stellantis, Jonh Elkann ha ribadito l’importanza del nuovo gruppo, grazie al quale non mancheranno risorse fondamentali per sostenere il futuro di brand come Alfa Romeo e Lancia. Non a caso dunque il presidente ha espresso quanto siano importanti dare nuove opportunità di sviluppo ai marchi italiani.

Torino è  una parte molto importante del gruppo. Torino come componente di un gruppo più grande ha maggiori possibilità. Lo si è visto in modo palpabile con alcuni marchi come Alfa Romeo e Lancia, su cui non abbiamo potuto investire come avremmo voluto negli ultimi anni. In questo nuovo gruppo ci sono opportunità per questi marchi più importanti rispetto al passato. Per i marchi italiani c’è un futuro più forte all’interno di Stellantis. Nel gruppo ci sono più risorse economiche e di talenti, quindi possibilità maggiori. Stellantis rende la Fiat Chrysler molto più forte. Oggi siamo un gruppo tra i più importanti al mondo. Siamo passati dalla zona sopravvivenza a metà classifica con FCA e ora ci giochiamo la testa del campionato, ha spiegato Jonh Elkann.

Nonostante il presidente non abbia espresso nel dettaglio quelle che saranno le novità del futuro di Alfa Romeo e Lancia, ha però sottolineato che le due case automobilistiche saranno inevitabilmente parte integrante delle strategie dei prossimi anni di Stellantis. Durante l’intervista non sono infatti mancate parole inerenti alla sua visione sul settore automobilistico.

L’industria dell’automobile ha più di 100 anni e i prossimi 10-20 anni porteranno cambiamenti simili a quelli dei primi anni dell’industria. Questo ovviamente spaventa, ma noi riteniamo che questa sia una grande opportunità per tutti in Stellantis, e ovviamente per Fiat e gli altri nostri marchi italiani e la nostra attività in Italia. Personalmente sono molto ottimista per quello che possiamo fare adesso che siamo una società più grande, presente in più posti del mondo, che ha così tante diverse identità che rendono la nostra identità più forte.

A tal proposito, non possiamo dimenticare che la società è attualmente a lavoro sul nuovo piano industriale che, come confermato dal CEO Carlos Tavares, l’azienda presenterà soltanto quando sarà completamente pronto. É chiaro che le strategie per i mesi a venire sono già state definite ed è dunque necessario guardare al futuro per poter valutare le opportunità di crescita. Sappiamo comunque che il piano industriale di Alfa Romeo prevede il lancio del Tonale e del B-SUV e sarà questo a dare conferma di quelli che saranno i prossimi progetti del brand italiano.

Il nuovo piano industriale chiarirà dunque quali saranno le strategie di Stellantis sia per Alfa Romeo che per il marchio italiano Lancia. Quest’ultimo è infatti pronto a portare sul mercato modelli di nuova generazione, con il probabile arrivo di nuova Lancia Ypsilon e di SUV di segmento B.

La forza di Stellantis è quella di essere una società composta da tante realtà diverse, ognuna radicata nel Paese in cui opera. Ci sono opportunità straordinarie per tutti i Paesi nei quali il gruppo è presente e fra questi c’è sicuramente l’Italia. Siamo orgogliosi delle nostre radici:  la prima visita che abbiamo fatto con Carlos Tavares è stata proprio a Torino, dove siamo andati a visitare una parte dei nostri stabilimenti in Italia. Stellantis è una società composta da tantissime realtà diverse. Trovo che sia limitante definirla con la partecipazione storica che lo Stato francese ha perché è venuto in soccorso della Peugeot in un momento di difficoltà. Noi ci riteniamo una società presente nei Paesi dove opera e molto orgogliosa delle sue radici e dei suoi marchi. In questo momento storico siamo ancora più coinvolti in prima persona e abbiamo risorse finanziarie rilevanti da potere investire nel nostro futuro.