Auto

Tesla autorizzata ad iniziare la produzione in Cina

Finalmente, come annunciato alcune settimane fa, anche Tesla può iniziare a produrre automobili in Cina. Quello intrapreso dall’azienda è un obiettivo a dir poco ambizioso e impegnativo, ma sicuramente la Gigafactory 3 di Shangai riuscirà a portare a termine quanto è stato prefissato. Dunque citando le parole pronunciate da Yale Zhang, capo della società di consulenza Automotive Foresight con sede a Shangai, “è stata data la luce verde a Tesla per la produzione in Cina“.

Zhang ha inoltre aggiunto che Tesla può iniziare la produzione in qualsiasi momento. C’è da sottolineare il fatto che la Gigafactory 3 è stata realizzata in pochissimo tempo, infatti i lavori erano iniziati solamente lo scorso gennaio. Il tutto è stato portato a termine in tempi più che rapidi, tanto che oggi Tesla è pronta per iniziare la sua produzione direttamente sul territorio di uno dei mercati più proficui per l’elettrico. L’azienda di Elon Musk come accennato ha degli obiettivi molto impegnativi, infatti vuole arrivare a produrre almeno 1.000 Model 3 a settimana nella fabbrica di Shanghai, il tutto entro la fine di quest’anno.

Così facendo riuscirà ad incrementare l’offerta, e di conseguenza le vendite, nel più grande mercato automobilistico del mondo, quello asiatico. La seconda motivazione risiede nell’evitare i dazi di importazione imposti come risposta alla guerra commerciale tra Cina e USA. In aggiunta le autorità sono apparse più che disponibili ad un eventuale ampliamento ulteriore della produzione di Model 3, uno scenario che è sicuramente balenato a Elon Musk, che qualche mese fa aveva menzionato la possibilità di produrre più di 3.000 auto a settimana.