Auto

Tesla Model 3: nuova produzione a Shanghai

Giungono una serie di immagini della produzione di Tesla Model 3 nella nuova Gigafactory di Shanghai: le foto giungono direttamente dal social “Weibo”, mostrando chiaramente che il produttore ha deciso di intraprendere una strada alternativa muovendo i primi passi verso una “nuova” produzione di Model 3 in Cina. Proprio durante la scorsa settimana la Gigafactory ha ricevuto il certificato ufficiale da parte del governo.

Ricordiamo che in un periodo del tutto delicato per gli scontri tra Stati Uniti e Cina , risulta sostanziale per l’azienda di Musk avere un proprio stabilimento di produzione. Secondo quanto affermato dall’amministratore delegato, la Gigafactory 3 si mostra come la catena di montaggio per automobili più veloce mai costruita prima.

Tesla dovrebbe difatti iniziare la produzione locale della Model 3 non appena la struttura risulterà pronta, e l’obiettivo che si pone è la produzione di circa 3000 unità a settimana entro la fine dell’anno. Contemporaneamente però, si cerca comunque di aumentare la produzione della sede californiana ( di Fremont) a circa 7000 unità a settimana.

Alla base di tutto, bisogna considerare che la costruzione locale di veicoli è una grande opportunità per il brand statunitense. In tal modo la casa automobilistica può evitare di importare in Cina (con tariffe elevate) i suoi veicoli, costruiti negli Stati Uniti. Un ulteriore beneficio potrebbe essere rappresentato dalla possibilità di competere ad alto livello con le concorrenti autoctone in un mercato che guarda sempre di più alla mobilità elettrica. Elon Musk dovrebbe a breve svelare la prima Model 3 “made in Cina”.