Auto

Tesla, un affascinante sguardo alla Giga Press in fase di assemblaggio

Un video caricato sul web vede protagonista il grandissimo Giga Press IDRA, macchinario dedito alla costruzione di calchi monopezzo della Model Y di Tesla. L’inedito video ha dunque permesso di vedere più da vicino e nel dettaglio la maestosità della struttura in fase di assemblaggio.

Lo stesso Elon Musk descrive le dimensioni della Giga Press, paragonandola alle dimensioni di una casa dalle “modeste” dimensioni. Il numero uno di Tesla avrebbe ufficialmente dichiarato che per minimizzare tempistiche e costi di produzione si sarebbe servito delle colossali presse in questione.

Le presse a cui il CEO di Tesla fa riferimento sono il risultato della produzione dall’azienda bresciana IDRA, che ha confermato di aver raggiunto l’accordo con il costruttore californiano, e che oggi è disposto a mostrare in un video l’assemblaggio di uno dei suoi giganteschi macchinari.

La breve clip ha fornito uno sguardo piuttosto interessante a quello che è il processo di montaggio di una macchina IDRA “Giga Press”. Stando ai dati attuali, lo stabilimento di Fremont ha permesso l’installazione di due macchine, le cui dimensioni massicce non hanno però permesso di effettuare l’installazione all’interno dello stesso. Tesla ha quindi fatto ricorso alla costruzione di una sorta di “stabilimento” esterno, cosi da poter proteggere ed ospitare gli stessi macchinari. Inoltre, alle due già consegnate nello stabilimento della California ne saranno aggiunte altre 12. Un acquistato, quello di Tesla, effettuato con l’obiettivo  di impiegarle anche in altre fabbriche tra cui quella di Berlino.

Per la macchina  sembrerebbero essere necessari fino a 24 camion a pianale per trasportare le componenti componenti: un apparecchio da 430 tonnellate e con dimensioni di 20 x 7,5 x 6 metri.

Altre macchine Giga Press sono state inoltre avvistate nella Gigafactory di Shanghai. Ma a differenza dell’unità IDRA, le macchine presenti nello stabilimento cinese sembrano essere prodotte da LK Machinery, società madre di IDRA. Queste ultime sono state avvistate durante un tour della fabbrica a inizio 2020.