Trasporti

Vard, al via la consegna della prima nave autonoma e a zero emissioni

Anche il trasporto marittimo sta puntando all’elettrificazione grazie a cospicui investimenti. La società di costruzioni navali Vard ha consegnato Yara Birkeland, la prima nave a guida autonoma e a zero emissioni al mondo.

La tendenza all’elettrificazione della mobilità non riguarda solo il trasporto su strada. Non casualmente, sono sempre di più gli interventi mirati a favorire l’utilizzo di modalità di trasporto ad impatto zero con progetti dediti a rendere il trasporto marittimo elettrico, sia per le merci che per le persone.

Ad annunciare l’arrivo del primo portacontainer completamente elettrico realizzato nel mondo è lo stesso gruppo controllato da Fincantieri; realizzata infatti dai cantieri Vard, che dal lontano 2013 sono di proprietà del grande complesso cantieristico italiano, e consegnata all’armatore norvegese Yara International.

Il veicolo, secondo procedura, sarà sottoposto a tutti i test necessari sia per la stabilità che per il caricamento dei container prima che possa salpare verso un porto e un’area di prova presso la città di Horten, in Norvegia, per essere sottoposto a ulteriori ottimizzazioni. Tuttavia, essendo stato progettato come veicolo a guida autonoma, sarà fondamentale testare questa inedita tecnologia. Difatti, la Yara Birkeland sarà impiegata per la navigazione lungo le coste norvegesi e introdurrà gradualmente la navigazione assistita, fino a giungere ad una guida dunque priva di equipaggio a partire, probabilmente, dal 2022.

Abbiamo consegnato la nave portacontainer Zero Emission Yara Birkeland all’armatore Yara International. Ci è stato assegnato il compito di costruire una nave preparata per il funzionamento autonomo che Yara ottimizzerà ulteriormente fino al lancio. Abbiamo attraversato un processo entusiasmante con lo sviluppo tecnologico e abbiamo acquisito grandi conoscenze su questo tipo di navi, che continueremo ad attingere a future esperienze. Questo è un esempio di quanto dobbiamo essere flessibili per adattarci alle nuove tecnologie e ai cambiamenti nel settore marittimo.

Trasporto marittimo sostenibile

Con ben 79,5 metri di lunghezza e 14,8 metri di larghezza, la nave implementa un pacco batterie da 7 MWh di capacità, con possibilità di espansione fino a 9 MWh. Tutto ciò le permetterà di navigare ad una velocità di 6 nodi con possibilità di raggiugere un picco di 13 nodi in caso di necessità.

Yara Birkeland sarà utilizzata per la spedizione di prodotti dallo stabilimento di Porsgrunn a Brevik e Larvik, in Norvegia, riducendo cosi il trasporto di camion a diesel di ben 40.000 viaggi all’anno.

Se vi piacciono i modellini Lego vi consigliamo il Lego City Oceans disponibile su Amazon.