Tom's Hardware Italia
Tecnologia

Cosa dice l’accordo tra Huawei e l’Ospedale San Raffaele

Si chiama "Memorandum of Understanding" ed è l'avvio della collaborazione tra i due soggetti, che mira allo sviluppo di città smart e attente al benessere degli abitanti

Lasciandosi dietro tutte le problematiche legate al blocco commerciale negli Stati Uniti, il lavoro di Huawei, nel campo dell’innovazione, prosegue senza sosta.

E si colora sempre più di Italia, visto che nella giornata di ieri il gruppo cinese ha siglato un importante accordo di collaborazione con l’Ospedale San Raffaele di Milano.

In occasione della prima tappa dello Smart City Tour, dal titolo “Smart City for Intelligent Life”, Thomas Miao, CEO di Huawei Italia ed Elena Bottinelli, Amministratore Delegato dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, hanno siglato il cosiddetto «Memorandum of Understanding», che sancisce l’avvio di una collaborazione finalizzata allo sviluppo di città sempre più smart e “healthy”.

Tramite tale partnership, Huawei si impegna a contribuire allo sviluppo dei progetti di ricerca del “Centro per Tecnologie Avanzate per la Salute e il Benessere” del San Raffaele in ambito Smarter and Healthier City.

Il colosso di Shenzen condividerà il proprio know-how al fine di creare un ecosistema digitale di qualità, collaborando alla creazione e al consolidamento di una rete di ricerca europea e internazionale.

Come ha spiegato l’ing. Alberto Sanna, direttore del Centro: «Il programma Smarter and Healthier City prevede lo sviluppo sostenibile delle città e dei comportamenti degli abitanti. Tecnologie come l’IoT, la robotica e la connettività pervasiva possono diventare, se opportunamente utilizzate, motore di uno straordinario cambiamento».

A Sanna fa eco Elena Bottinelli: «Il know-how di Huawei, unito all’esperienza decennale del San Raffaele, può contribuire a realizzare una nuova cultura sociale, in cui le persone e l’ambiente vivono in simbiosi».

Lo Smart City Tour si articola in una serie di conferenze e demo che riuniscono rappresentanti delle istituzioni locali e del mondo accademico, protagonisti dell’industria ICT e professionisti del settore.

Dopo il primo appuntamento di Milano, il tour proseguirà con le tappe di Torino (25 settembre), Genova (1° ottobre), Roma (3 ottobre), Bari (8 ottobre) e Cagliari (15 ottobre).