Software & Hardware

Infinidat presenta lo storage Scale to Win

Infinidat, nome di spicco nel mondo delle soluzioni di data storage multi-petabyte, ha annunciato la nuova strategia di livello enterprise, comprendenti release e innovazioni di prodotto, a conferma del consolidamento della leadership di mercato.

Il fulcro è Elastic Data Fabric, che presenta nuove componenti già disponibili e altre che verranno rese fruibili da metà del 2020. L’Infinidat Elastic Data Fabric sarà in grado di sfruttare tutte le tecnologie che stanno alla base dell’offerta di Infinidat, con l’obiettivo di creare una infrastruttura in grado di supportare la produttività tra sistemi, data center e cloud storage, riducendo di fatto le migrazioni di dati.

“Le aziende che affrontano un processo di trasformazione digitale necessitano di soluzioni storage in grado di evolversi continuamente, così come accade per i requisiti di business. L’annuncio di Elastic Data Fabric di Infinidat presenta la loro vision di un’infrastruttura data center futura, multi-petabyte e basata su cloud ibrido, in grado di rispondere a queste richieste – ha spiegato Eric Burgener, research vice president, Infrastructure Systems, Platforms and Technologies Group, IDC – Infinidat compie un passo avanti importante in questo percorso, con nuove caratteristiche di performance e agilità, una nuova piattaforma cloud-based di analisi predittiva e un business model cloud general-purpose per tutte le piattaforme storage”.

Tre le novità dell’annuncio: InfiniVerse, una piattaforma di monitoraggio avanzato, analisi predittiva e supporto cloud-based e AI-driven. InfiniBox FLX e InfiniGuard FLX, per avere superiore agilità a livello di data center, rimuovendo le classiche dipendenze legate alla gestione e pianificazione dell’hardware. InfiniBox Software Release 5, che comprende una serie di innovazioni software che permettono di ottenere miglioramenti delle performance, Network Lock Manager (NLMv4) per filesystem NFSv3, Active/Active Replication per una disponibilità dei dati al 100%, e Non-Disruptive Data Mobility per una più rapida distribuzione dei workload tra due sistemi InfiniBox.