Reseller

Le fatture dell’azienda le gestisce Safe Invoice

Le PMI italiane sono alle prese con l'adeguamento alle nuove regole che impongono l'obbligo della fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione in vigore dal 6 Giugno e che comportano anche la protezione e la conservazione a norma dei documenti fiscali.

Per questo le aziende interessate devono anche dotarsi di archivi e tecnologie per gestire al meglio i dati sensibili. Una soluzione per gestire attraverso il cloud questi documenti la offre iNebula, azienda del Gruppo Itway,  con il servizio Safe Invoice, che fa parte della famiglia di soluzioni SAFE per la protezione, conservazione e gestione dei dati sensibili.

Safe Invoice, in pratica, consente alle aziende, sia private che pubbliche, di avviare una gestione  completamente dematerializzata delle fatture sia attive sia passive e altri documenti fiscali (come le note di credito, debito, ddt e così via).

Il sistema gestisce in modo completamente elettronico le fatture in entrata e in uscita, le quali vengono archiviate e conservate a norma, sia in modo autentico (per le fatture prodotte e ricevute in modo digitale) sia sostitutivo (per i documenti cartacei).

In questo modo l'azienda può eliminare gli archivi cartacei per tutti i documenti di carattere fiscale e tributario, previsti dalla normativa vigente. La conservazione sostitutiva a norma (C-SOST) viene gestita utilizzando il sistema e servizio previsto per Safe Doc e Pec.

iNebula offre la possibilità fino al 15 ottobre di effettuare una prova per l'archiviazione di 5 fatture per 12 mesi attraverso uno starter kit disponibile all'indirizzo: http://www.inebula.it/offerta-speciale-fatturazione-elettronica/