IT Pro

Microsoft Windows Azure migliora la competitività

Microsoft continua nella sua strategia volta a sostenere la crescita del segmento IT e la competitività delle aziende italiane attraverso Windows Azure, una piattaforma di public cloud che consente di sviluppare, implementare e gestire applicazioni. Insieme a Partner quali aKite, Diamante, GX Italia, KGroup, Tempestive, Vetrya, Vivido e Wolters Kluver Italia ha presentato soluzioni che si propongono di trasformare il business attraverso l’innovazione di funzioni orizzontali o settori verticali.

Windows Azure, osserva Microsoft, può essere utilizzato dagli operatori IT, dai professionisti e dalle start up, che possono focalizzarsi sullo sviluppo software senza doversi così preoccupare degli aspetti operativi della piattaforma.

Oltre alle novità in ambito Platform as a Service, Microsoft continua l’evoluzione della propria piattaforma come Infrastructure as a Service e a tal fine, in una logica di Hybrid Cloud, la soluzione Windows Azure può costituire un adeguato supporto infrastrutturale per PMI e grandi aziende, che possono fruire delle sue risorse in base ai picchi di utilizzo senza dover sostenere significativi investimenti per l'ampliamento preventivo del Datacenter.

Dal punto di vista applicativo Windows Azure fornisce, evidenzia Microsoft, l’affidabilità di 8 Datacenter a livello globale e fa leva su un modello d’implementazione che abilita l’upgrade senza momenti di interruzione del servizio.

Inoltre la piattaforma fornisce patch automatiche e funzionalità di business continuity e disaster recovery con uno SLA mensile che evidenzia come pari al 99.95% e la compliance a normative quali ISO 27001, SSAE 16, HIPAA BAA e Model Clauses Europee. La piattaforma è scalabile, interoperabile e aperta tramite il supporto di molteplici linguaggi e codici anche open source e permette di archiviare dati strutturati e non strutturati e di elaborare insight a partire da Hadoop e con funzioni di Business Intelligence.