Manager

Shell porta sul cloud JDA Enterprise Store Operations

L'implementazione della soluzione ha aiutato Shell ad affrontare la complessità di una gestione efficiente delle operazioni di magazzino fra i luoghi più disparati con varie dipendenze incrociate, integrazione di più soluzioni e partnership con i fornitori. Dopo l’esordio in Norvegia nel 2010, Shell ha implementato la soluzione in nove paesi, tra cui Danimarca, Francia, Lussemburgo, Olanda, Sud Africa, Svizzera e Regno Unito. L’espansione continuerà in altre nazioni.

Nel passato Shell ha dovuto affrontare la doppia sfida dei requisiti di conformità e della diversità di soluzioni a causa di uno storico approccio alla distribuzione “market-by-market”, che ha contribuito ad aumentare i costi e a rendere difficile una strategia di manutenzione appropriata. 

Con l’implementazione di JDA ESO tramite i JDA Cloud Services, Shell ha ora la possibilità di standardizzare i formati dei dati e centralizzare molte attività di gestione dei dati e di reporting. Questo offre a Shell una maggiore visibilità sulle scorte di magazzino rendendo possibile una gestione proattiva del retail site per migliorare l'esperienza del cliente. Inoltre, evidenzia la società, ne risulta semplificato il processo di aggiornamento del software e vengono eliminati i molti punti di errore associati alle soluzioni applicate localmente e alle variazioni locali del formato dei dati.

 In pratica, JDA Enterprise Store Operations aiuta Shell a gestire il ciclo di vita di inventario dall’ordine al ricevimento, spingendo le vendite e riducendo i costi di gestione. Fornisce funzionalità per previsioni, ottimizzazione di ordini e rifornimento, esecuzione inventario, gestione di cassa, gestione articoli e prezzo, gestione sconti e fatture, reporting e analisi, operazioni carburante, preparazione del cibo, mobility, oltre alla gestione delle prestazioni e dei fornitori per ottimizzare i back office promuovendo la fidelizzazione. 

 JDA ESO si integra anche con una serie di soluzioni di terze parti tramite il middleware utilizzato da Shell e permette l’esportazione dei dati per l’inventario delle vendite e i pagamenti dei rivenditori, la gestione del carburante, il rifornimento e i prezzi, così come quella dei dati per la contabilità e l’invio elettronico degli ordini ai fornitori.