Tom's Hardware Italia
IT Pro

Unify rivoluziona comunicazione e collaborazione

Con il progetto Ansible, Unify mettendo a fattor comune cloud, canali e dispositivi in un'esperienza utente, integrata e altamente coinvolgente.

Unify, già conosciuta come Siemens Enterprise Communications, ha annunciato Ansible, una nuova gamma di soluzioni con cui si propone di modificare profondamente i paradigmi della Unified Communication & Collaboration (UCC) e della sua fruizione nei diversi scenari del Cloud, dal privato, al pubblico, all'ibrido. Alla base della sua strategia ha posto l'esigenza di coinvolgere in un unico ambiente di comunicazione le diverse entità di una relazione di business, dal dipendente al partner commerciale, al cliente. 

Queste entità, osserva, devono poter cooperare usando in modo trasparente e integrato tutte le applicazioni, i dispositivi e i media comunicativi disponibili in azienda, tramite reti fisse, mobili o WiFi, in un contesto di cloud privato o pubblico. Tutto questo si è tradotto nel suo progetto Ansible, il cui obiettivo primario è creare un forte coinvolgimento, mediatico ed emotivo, delle persone interconnesse da un sistema di UCC e coinvolte a vario titolo in una relazione di business.

Con Ansible è disponibile un'ampia gamma di modalità di comunicazione di tipo coinvolgente

Una comunicazione coinvolgente

Unify si prefigge quindi di cambiare alla radice il modo di comunicare e rimuovere le barriere di quelle soluzioni di UCC che gestiscono una molteplicità di dispositivi e reti di comunicazione ma non riescono a fornire fluidità e coinvolgimento emotivo alla relazione tra persone.

Soluzioni che rendono difficile l'interoperabilità non facilitando l’accesso o la condivisione di applicazioni, documenti e informazioni, non aggregano e utilizzano in modo trasparente i diversi canali adattandoli alle esigenze dell'utilizzatore, non orchestrano automaticamente le risorse trasferendo la sessione al dispositivo più comodo tra quelli disponibili o alla rete meno costosa e più efficace. Non ultimo, non permettono di riassumere rapidamente azioni ed eventi presentando sullo schermo una sintesi dei documenti o delle conversazioni avute con un interlocutore o un gruppo di lavoro.

In sostanza, quello che Unify si propone di ottenere con la gamma di soluzioni Ansible è apportare "semplificazione" e "coinvolgimento" in una comunicazione, rendendola piacevole, esaustiva e tale da permettere di stabilire una relazione naturale e coinvolgente con l'interlocutore.

Comunicazione immediata e ovunque con OpenScape

Il progetto Ansible non nasce dal nulla ma si basa sulla consolidata esperienza di Unify che ha portato allo sviluppo della soluzione OpenScape, un’applicazione di comunicazione e collaborazione unificata che è disponibile sia in versione enterprise che cloud e nata dalla considerazione che i team hanno bisogno di strumenti che consentono un contatto veloce e al primo tentativo con le persone desiderate, indipendentemente da dove si trovano, quale dispositivo stanno usando o a quale rete sono collegati.

Le funzioni di OpenScape permettono ai dipendenti di essere connessi, rispondere sollecitamente e collaborare in modo semplice ed efficace all'interno e all'esterno dell'azienda. 
Elementi chiave di OpenScape sono una gestione della presenza collegata all’effettiva e autonoma disponibilità dell’individuo, visibile anche all’esterno dell'azienda, fruibile in modo federato con soluzioni di altri fornitori, disponibile in modo naturale anche in mobilità, integrata con forme di collaborazione audio, web e video

Ansible è l'evoluzione di OpenScape, una piattaforma di Ucc ad alte prestazioni

In sostanza, osserva Unify, la soluzione OpenScape prevede tutto quanto necessita per migliorare il lavoro di gruppo, avere costi più bassi e meno spese di viaggio e trasferta, oltre che consentire un consistente risparmio di tempo per manager e dipendenti, utilizzabile in modo più produttivo per le specifiche attività di business.

Ma non si tratta solo di trovarsi in modo rapido, parlare o vedersi. OpenScape permette un pari grado di libertà anche per quanto riguarda la collaborazione e lo scambio di documenti e informazioni nell'ambito di un meeting che può arrivare a gestire sino a 1000 partecipanti per singola sessione.

Una volta attivata la sessione, i partecipanti hanno accesso a una varietà di servizi desktop, possono condividere le applicazioni, scambiare documenti, fare co-browsing, usare messaggistica istantanea, gestire un collegamento video multi-utente. Tramite un opportuno client, la partecipazione e lo scambio di documenti può avvenire anche con dispositivi iPhone e iPad o smartphone e tablet Android.

Un'altra funzionalità che consente di ottimizzare i costi e migliorare l'esperienza utente è la funzione di handover, che permette di trasferire con un semplice “swipe” una chiamata dal dispositivo mobile al desktop o al telefono di ufficio, quando si arriva alla propria scrivania. 

Non ultimo, evidenzia Unify, OpenScape si basa su un’architettura aperta che permette di integrare le proprie funzionalità di collaborazione e comunicazione con le applicazioni di ufficio preferite, ad esempio per incrementare l'efficienza della forza vendite o migliorare il servizio ai clienti. OpenScape è poi una soluzione di UCC che può essere utilizzata in modalità cloud privato.

Ansible: comunicare e lavorare in modo naturale

Sulla base della solida esperienza di OpenScape, il progetto Ansible affronta e porta ad un nuovo e più alto livello di fruibilità, basato sul cloud, il paradigma delle nuove frontiere della comunicazione. Il progetto deriva dalla semplice considerazione che il business si basa sulle relazioni e le relazioni iniziano con una conversazione. 

Clicca sull'immagine per entrare in Ansible

Ansible, osserva Unify, consente di gestire al meglio le conversazioni mettendo a fattor comune diversi canali e dispositivi di comunicazione in un'unica esperienza utente, integrata e altamente coinvolgente. Su questo assunto, definisce un nuovo modo per acquisire, condividere e utilizzare le conoscenze operative ed organizzative del dipendente e dell’azienda, ed offrire alle imprese un universo in cui lavorare in un modo del tutto nuovo, aperto, coinvolgente e consistente. 

Innanzitutto, evidenza Unify, Ansible non è un dispositivo o un'applicazione ma rappresenta un'esperienza completamente nuova, progettata per supportare il flusso di lavoro naturale che gli utenti si aspettano. Fornisce una piattaforma di comunicazione sicura che unisce e gestisce il flusso di comunicazioni quotidiane trasformandole in conversazioni ricche e significative. 

Ansible agisce in modo trasversale su più canali, piattaforme e dispositivi al fine di permettere alle persone, che oggi lavorano in ogni luogo del mondo, di concentrarsi sugli aspetti più importanti della propria attività. In un unico strumento, e in modo pertinente, si propone di fornire contesto informativo e cronologia delle interazioni, in modo da migliorare tutte le interazioni di business.

Elemento saliente del progetto Ansible è la possibilità di organizzare molteplici sorgenti di contenuti, a partire da diversi dispositivi e canali di comunicazione, tramite un’unica soluzione che ne permette la rapida comprensione. A questo aggiunge, evidenzia Unify, una nuova esperienza video molto coinvolgente e con audio HD. Lo schermo può inoltre essere condiviso tra video, e-mail, allegati, link o chat. 
In sostanza, indipendentemente dal canale, una qualsiasi comunicazione di un utente può avere un’eco in tutte le conversazioni che riuniscono le persone e i contenuti di interesse, in un unico spazio comunicativo multicanale e contestuale. La fluidità della comunicazione è poi enfatizzata da strumenti che permettono di trovare rapidamente ciò di cui si ha bisogno, sia che si tratti di persone che di connessioni o contenuti. 

Un ulteriore elemento qualificante del progetto è una transizione naturale delle conversazioni da un canale di comunicazione all'altro, sia sulla medesima rete che tra dispositivi diversi, a prescindere dal formato, che viene automaticamente adattato dalla soluzione.

Clicca sull'immagine per saperne di più

Ansible e il Cloud

Il progetto Ansible è una gamma di soluzioni disponibile inizialmente sotto forma di servizio Cloud pubblico e che potrà essere integrato mediante appositi connettori con le soluzioni che gli utenti utilizzano all'interno di un proprio cloud privato. In pratica, un utente che già utilizza OpenScape Voice o le applicazioni UCC di OpenScape di Unify, potrà facilmente integrare tali funzioni con quelle che saranno rese disponibili in modalità di cloud pubblico tramite Ansible. 

Come soluzione Cloud aperta, Ansible potrà quindi avere diverse modalità di fruizione ed adattarsi alle esigenze aziendali: potrà essere usato come soluzione a sé stante sotto forma di cloud pubblico o come soluzione integrata con le funzionalità di cui le aziende già dispongono. Nel caso le funzioni aziendali siano fruite in modalità cloud privato il risultato sarà un cloud ibrido che combinerà il meglio delle due soluzioni.

La prima versione di Ansible sarà erogata da ottobre direttamente da Unify tramite i suoi data center. Successivamente verrà offerto anche da primari operatori nel campo dei servizi cloud pubblici.