Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Batman: distruzione e resurrezione del Cavaliere Oscuro

Pagina 1: Batman: distruzione e resurrezione del Cavaliere Oscuro
Nota del curatore. Quando si parla di Cinema c’è un dettaglio tanto ovvio quando sfuggente, una verità che sembra scivolare via come una saponetta bagnata. Cerchi di stringerla, di prenderla al volo, poi ti sfugge di nuovo e alla fine finisce per terra, scivola in angolo e quando la raccogli è coperta di tanto sudiciume […]

retrocult

Nota del curatore. Quando si parla di Cinema c’è un dettaglio tanto ovvio quando sfuggente, una verità che sembra scivolare via come una saponetta bagnata. Cerchi di stringerla, di prenderla al volo, poi ti sfugge di nuovo e alla fine finisce per terra, scivola in angolo e quando la raccogli è coperta di tanto sudiciume che ti sorprendi di te stesso e ti riprometti di fare un lavoro migliore la prossima volta.

Quella verità è che “industria del cinema” non è un modo di dire. Va preso alla lettera: è un’industria con la sua filiera produttiva, i suoi settori, i suoi ruoli aziendali e il suo insaziabile bisogno di fare profitti. Un’industria atipica forse, perché di tanto in tanto salta fuori un prodotto che non sembra seguire certe logiche, ma anche in questi casi quando si scava abbastanza a fondo salta fuori la saponetta sudicia.

sapone

E non c’è assolutamente nulla di male. L’intrattenimento industrializzato, serializzato, standardizzato, è ciò che, forse, meglio descrive il XX e il XXI secolo. Ci piace e qualche volta, anzi spesso, salta fuori qualcosa con un valore artistico sopra la media – vedi il primo Batman di Tim Burton. Una saponetta nuova e profumata, che ti lascia la pelle morbida, perfettamente idratata, irresistibile. La migliore saponetta che si sia mai vista, ti viene da pensare.

Quello è il momento in cui la saponetta comincia a scivolare. La prima presa fallita è il sequel, il primo volo il terzo film … ci possono essere molte acrobazie, ma prima o poi la nostra saponetta sarà nel più sporco angolo del bagno. In genere è meglio prenderne una nuova; qualche volta però salta fuori un Chris Nolan che si prende la briga di togliere capelli, polvere e peluria strappata al tappetino, perché proprio adora il profumo di quella saponetta. Succede, ma non aspettatevi che diventi la norma.

Valerio Porcu

Filippo Rossi. Detto “Jedifil”, è nato il 14 febbraio 1971 a Rovigo e vive a Trieste. È uno dei massimi esperti di Star Wars. Ideatore e Presidente di Yavin 4, dirige e realizza Living Force Magazine (Premio Italia 2013 e 2016 come Miglior fanzine italiana di Science Fiction. Fa parte del gruppo tolkieniano Éndore.

Filippo ha scritto La forza sia con voi. Storia, simboli e significati della saga di Star Wars , un eccezionale testo critico sulla saga ideata da George Lucas. E da pochi giorni è disponibile “Super”, uno sforzo critico e analitico dedicato agli 80 anni di Superman.

Potete seguire Filippo sul suo sito personale.

Dal trionfo allignominia: Batman dopo Batman

A seguito dello storico successo del Batman di Tim Burton, che nel 1989 rifonda il personaggio anche al cinema per una nuova generazione di appassionati, la DC Comics/Warner Bros. si trova tra le mani un nuovo franchise da spremere. E come spesso succede, a buone intenzioni seguono azioni riprovevoli. In un primo momento, al genio di Burton viene lasciata l’occasione per un all-in autoriale. Il neo-Fellini di Burbank ne approfitta, naturalmente, e il sequel diviene con facilità il suo capolavoro. La fame di denaro dello studio poi opera una serie sempre più insopportabile di bluff che, nel giro di pochi anni, perdono l’intero piatto.