Parchi divertimento

Disneyland Paris – nuove missioni in arrivo per Star Tours

Star Tours è tra le attrazioni principali e più apprezzate di Disneyland Paris. Situata all’interno dell’area Discoveryland, è stata progettata in modo che sia ripetibile un gran numero di volte senza annoiarsi mai. Tra qualche mese questo continuerà ad essere vero come non mai.

Star Tours rientra nella categoria dei simulatori. Solitamente, attrazioni di questo tipo, proiettano un solo filmato oppure due o tre ad orari prestabiliti. La Disney ha completamente rivisto questa politica antiquata e poco apprezzata, proiettando una vasta combinazione di filmati in modo del tutto casuale. A grandi linee, la storia inizia in un astroporto (3 varianti), prosegue con un primo salto nell’iperspazio (4 varianti), poi una comunicazione dalla base (6 varianti) ed infine il secondo salto nell’iperspazio (5 varianti). In totale dunque esistono 360 possibilità per un totale di 60 combinazioni di missioni possibili! Potreste stare sull’attrazione intere giornate senza mai riuscire a vederli tutti.

A partire dal prossimo 20 Dicembre, il occasione dell’uscita al cinema di Star Wars: L’ascesa di Skywalker, nono film di Star Wars, nonché capitolo conclusivo della saga Skywalker, Star Tours riceverà delle nuove missioni in aggiunta alle esistenti, esattamente come avvenuto in passato sempre in corrispondenza con l’uscita dei film. Non è stato comunicato di preciso quante missioni extra saranno inserite, ma soltanto che tra queste ci sarà Kef Bir, una luna oceanica su ci giacciono i resti della seconda morte nera. In questo modo l’attrazione continuerà a restare al passo con i tempi, offrendo sempre esperienze nuove e di qualità ai visitatori dei parchi. Quest’attrazione oltre che presso Disneyland Paris, si trova identica anche nei parchi Disney in Florida, Tokyo e presso Disneyland California, uno tra i parchi migliori del mondo.

La versione di Parigi tuttavia, al momento è quella più in forma in assoluto, avendo subito un’importante ristrutturazione un paio di anni fa. Inoltre è la versione che offre più combinazioni di missioni possibili. È bene sottolineare come questo tipo di simulatore sia molto distante da qualunque altro possiate trovare presso altri parchi. Il sistema di simulazione è stato sviluppato in esclusiva per la Disney, che non ha badato a spese. Un livello di simulazione così avanzata ad oggi è disponibile solo sui simulatori di volo professionali, che restano comunque meno performanti.

Infine va segnalato che questa attrazione non chiude mai per manutenzione, in quanto provvista di diversi simulatori utilizzabili in modo alternato a seconda delle esigenze. Un accorgimento importante a beneficio della qualità della visita al parco e dei tempi d’attesa mediamente molto più bassi rispetto a tante altre attrazioni del parco.


Per gli appassionati di Star Wars, consigliamo il robot mini BB-8 radiocomandato con bracciale.