Cinema e Serie TV

Perché Deadshot non sarà in The Suicide Squad

Deadshot non farà parte della squadra di The Suicide Squad. Nel nuovo film in uscita il prossimo 6 agosto, faranno ancora una volta la loro parte sia Harley Quinn, interpretata dalla splendida Margot Robbie, sia Amanda Waller, anche questa volta interpretata da Viola Davis, ma non ci sarà traccia dell’assassino che, nel precedente film sulla Squadra Suicida, prendeva il volto di Will Smith.

Deadshot

Deadshot non è l’unico personaggio a non tornare nella formazione di questa nuova Suicide Squad targata James Gunn, ma la sua assenza, oltre a motivi di trama più o meno forzati, sarebbe anche legata ad alcuni problemi che si sarebbero verificati dietro le quinte della prima produzione.

Secondo alcuni insider, infatti, la mancanza di Smith, e quindi del suo personaggio Deathshot, sarebbe stata imputabile al fatto che, vista la regia di The Suicide Squad affidata a James Gunn, e quindi legato anche alla realizzazione del terzo capitolo de I Guardiani della Galassia, tra l’attore e il regista sarebbero nate delle controversie per quanto riguarda le tempistiche delle riprese.

Stando a quanto riportato, Gunn, già presissimo dai suoi mille impegni, non sarebbe potuto andare incontro alla schedule, altrettanto complicata, degli ingaggi di Smith. Per questo, oltre che per evitare eccessive forzature, avrebbe fatto sparire Deadshot dalla formazione definitiva di The Suicide Squad.

Deadshot

Tutto questo, in fin dei conti, potrebbe anche non aver influito negativamente sulla storia. Il personaggio di Bloodsport, interpretato da Idris Elba, andrebbe indirettamente a sostituire, nei fatti, quello di Deadshoot, aiutando invece il pubblico a distinguere chiaramente Suicide Squad del 2016 dal The Suicide Squad di prossima uscita.

Due film che, ovviamente, condividono lo stesso soggetto, ma che si pongono al pubblico in maniera molto differente l’uno dall’altro.