Cinema e Serie TV

Howard: La Vita, Le Parole recensione: il tributo al leggendario compositore

Tra le prossime novità su Disney+, sarà disponibile, a partire dal 7 agosto, il documentario biografico Howard: La Vita, Le Parole, che rende omaggio a Howard Ashman, drammaturgo e compositore, che a cavallo degli anni ‘80 e ‘90 fu artefice, insieme al collega Alan Menken, di alcune tra le canzoni più amate e memorabili della storia del cinema. Durante i suoi 95 minuti di durata il documentario ci mostrerà la vita, i trionfi e le sconfitte di un uomo che ha vissuto per emozionare le persone con le sue canzoni e le sue storie.

Per iscrivervi al servizio di Streaming Disney+ con abbonamento mensile o annuale scontato potete utilizzare questo link.

Howard Ashman: una vita per la musica

Howard Ashman nasce nel 1950 a Baltimora e fin da piccolo dimostra una passione innata per il teatro e la narrazione, che lo ha portato ad intraprendere una carriera universitaria in ambito artistico. Nel 1974 si trasferisce a New York e inizia la sua carriera nel in un piccolo teatro nell’Off-Off-Broadway. L’incontro con Menken avviene nel 1979 e darà vita ad un sodalizio che durerà fino alla scomparsa di Ashman.

Howard: La Vita, Le Parole

La carriera teatrale di Ashman è stata un percorso tortuoso costellato da successi e fallimenti: tra i suoi lavori più celebri e amati ricordiamo “La Piccola Bottega degli Orrori (Little Shop of Horrors), che venne adattata in versione cinematografica da Frank Oz nel 1986. La collaborazione con Disney arriva nel 1987, grazie alla produzione de “La Sirenetta“. In seguito all’enorme successo del film d’animazione (Oscar alla migliore canzone per In Fondo al Mar/Under the Sea), Ashman e Menken comporranno le colonne sonore de “La Bella e la Bestia” e “Aladdin“.

Classici Disney e musical moderno: una rivoluzione

È impossibile parlare di Howard Ashman senza citare le sue canzoni più amate dal pubblico. Questo compositore ha regalato al mondo canzoni memorabili come “In Fondo al Mar”, “Stia con noi”, “La Bella e La Bestia”, “Un Amico come Me” e “Il Mondo è Mio”. L’esperienza teatrale di Ashman gli ha fornito una visione artistica ben definita, nella quale le canzoni rappresentano uno strumento alternativo ai dialoghi.

Howard: La Vita, Le Parole

Con il cantato il personaggio può trasmettere non solo una determinata carica emotiva, ma può anche portare avanti la narrazione della vicenda, comunicando aspirazioni, desideri e molto altro.

Ma un giorno anch’io, se mai potrò
Esplorerò la riva lassù
Fuori dal mar
Come vorrei vivere là

Nella sconfinata produzione di Ashman il brano “Part of Your World” (La Sirenetta), tratto da La Sirenetta, è particolarmente significativo, perché è stata la canzone che ha ridefinito i film Disney, associandoli in maniera indissolubile al musical di Broadway. In fase di produzione vi fu un’accesa discussione, poiché alcune persone la ritenevano poco efficace e desideravano scartarla. Ashman invece volle fortemente questa canzone per Ariel, poiché sosteneva che questo brano intimo avrebbe conferito una dimensione di complicità tra la protagonista e il pubblico. La storia ha poi dato ragione al creatore di questa piccola perla musicale.

Don Hahn, l’uomo che racconta la storia

A regalarci questo racconto è il regista e produttore Don Hahn, che dal 1988 in avanti ha contribuito ad alcune delle pellicole Disney di maggior successo. Come produttore, la sua filmografia comprende film come “La Bella e la Bestia“, “Il Re Leone“, “Atlantis – L’impero perduto“, “Le Follie dell’Imperatore” e “Maleficent“.

Howard: La Vita, Le Parole

Come regista ha firmato pellicole come “Il risveglio della magia” e molti altri documentari per la tv inediti in Italia. Avendo vissuto in prima persona il Rinascimento Disney e conosciuto personalmente Ashman, Don Hahn ci regala un sentito tributo a un grande paroliere del ventesimo secolo, che ha contribuito dare nuova energia all’animazione Disney, arricchendola con gli elementi del musical in stile Broadway.

Una testimonianza toccante

Il documentario è stato realizzato grazie alle testimonianze di amici e familiari di Ashman, come ad esempio Alan Menken, Bill Lauch (partner di Ashman), Jodi Benson (la voce originale di Ariel), Paige O’Hara (la voce originale di Belle), Sarah Gillespie (la sorella di Ashman) e molti altri.

Howard: La Vita, Le Parole

Le loro voci e i loro racconti si sovrappongono a filmati e fotografie spesso personali o di famiglia. In questo modo il regista ci conduce in punta di piedi nella vita di un uomo che ha reso il mondo (o per lo meno una parte di esso) un posto migliore arricchendolo con la sua arte. Benché la memoria legata al lavoro e alla produzione di Ashman rappresenti per ogni appassionato Disney un momento felice, questo documentario potrebbe rivelarsi per i più sensibili un vero e proprio colpo al cuore, soprattutto nelle testimonianze finali, più struggenti.

Howard: La Vita, Le Parole

Hahn decide di cominciare questa storia mostrandoci una delle sessioni di registrazioni della colonna sonora de “La Bella e la Bestia“, mettendoci a conoscenza che la prematura fine di Ashman avverrà di lì a poco a causa della sua terribile malattia. Questa consapevolezza sarà il punto di partenza dal quale poi si dipanerà il resto della storia, che seguirà in modo cronologico la vita di questo artista.

Se desiderate approfondire

La produzione documentaristica di Disney+ è davvero invidiabile. Sulla piattaforma è possibile imbattersi nelle storie di alcuni dei personaggi che hanno forgiato l’eredità della Walt Disney. Se amate i contenuti simili ci sentiamo di consigliare altri due documentari simili: si tratta di “The Boys: La storia dei fratelli Sherman” e “Il risveglio della magia“.

Howard: La Vita, Le Parole

Il primo documentario che vi proponiamo ripercorre la vita e la carriera di un’altra coppia di artisti e compositori leggendari: i fratelli Sherman. È possibile che questo nome non vi dica nulla, soprattutto se siete digiuni di storia della Walt Disney, ma questa coppia di fratelli, durante l’epoca d’oro Disney, compose alcuni capolavori immortali come la colonna sonora di “Mary Poppins“, il motivetto “It’s a Small World” (È un mondo piccolo), “Il Libro della Giungla“, “Gli Aristogatti” e moltissimi altri. Consigliamo questo documentario, perché questo duo in un’altra epoca, parimenti a quanto fatto da Ashman e Menken, ha plasmato un pezzo di storia del cinema.

Howard: La Vita, Le Parole

Il secondo titolo che consigliamo di vedere si concentra invece sul cosiddetto “Rinascimento Disney”, ovvero il periodo a cavallo tra la fine degli anni ’80 e la fine degli anni ‘90. Questo documentario, prodotto da Don Hahn, racconta nel dettaglio le persone e gli eventi che portarono la società di Burbank ad inanellare numerosi successi. Il contributo di Ashman e Menken fu fondamentale e ne Il risveglio della magia verrà dato loro il giusto merito.

Conclusioni

Howard: La Vita, Le Parole

Howard: La Vita, Le Parole racconta con trasporto la vita e le opere di Howard Ashman, narratore, drammaturgo e paroliere. Con questo documentario Disney+ offre a tutti la possibilità di conoscere la vita di questo autore, le cui canzoni sono innegabilmente patrimonio dell’immaginario collettivo.

Recuperiamo insieme la storia de La Sirenetta nell’edizione speciale in DVD del film Disney!