Cinema e Serie TV

Sottotitoli anche al cinema con occhiali Sony da 1500 euro

Arrivano nei cinema statunitensi gli occhiali Sony con i sottotitoli; per la precisione in circa 6000 sale di Regal Entertainment Group, che ha investito circa 10 milioni di dollari nel progetto. Gli occhiali sono quelli a cui Sony lavora almeno dal 2011: mostrano a chi li porta sottotitoli sincronizzati con il film, permettono di sentire meglio i dialoghi o di ascoltare una narrazione di ciò che accade sullo schermo.

Il dirigente della società, Raymond Smith Jr, ha un interesse personale che nasce nella sordità del figlio ventitreenne, che aspira a scrivere film. I due tra l'altro hanno collaborato attivamente con Sony nello sviluppo del prototipo. C'è anche la legge, che obbliga Regal e altre catene a offrire parità d'accesso agli spettatori diversamente abili – ma Smith, in ogni caso, nega che l'iniziativa sia nata per evitare il tribunale.

In ogni caso, l'iniziativa può dare a molte persone la possibilità di staccare il biglietto per il cinema, finora preclusa. Almeno per il momento però non saranno molti i cinema che potranno seguire questa strada, visto che gli occhiali costano circa 1500 euro al paio.

D'altra parte Sony promette a non udenti e ipoudenti di leggere i sottotitoli senza distogliere lo sguardo dallo schermo, e di poter usare tranquillamente gli occhiali in abbinamento agli apparecchi acustici che già hanno.

Si ritiene, inoltre, che gli occhiali Sony possano dare un vantaggio strategico ai cinema che ne sono dotati, e attirare clienti che altrimenti non ci si avvicinerebbero neppure. E considerando che al cinema si va quasi sempre almeno in due, l'occasione è stuzzicante.