Cinema e Serie TV

Curiosità

Pagina 4: Curiosità

Strange Days fu scritto dal James Cameron, che lo diede alla sua ex-moglie Kathryn Bigelow. I due ci lavorarono insieme a lungo, uno sulla storia romantica tra i protagonisti, l'altra incentrata sulla creazione del contesto e dell'azione.

Pare che Bigelow su spinta a realizzare Strange Days sull'onda di alcuni eventi che scossero gli Stati Uniti all'inizio degli anni '90, e che lasciavano intuire una società in un certo senso simile a quella rappresentata nel film. I reali disordini di Los Angeles, in particolare il caso di Rodney King, sono apertamente richiamati nel film.

tumblr n4f0rtqAmN1tvo8rjo3 1280

La festa che vediamo nella scena finale fu un vero evento organizzato dalla produzione, con oltre 10.000 partecipanti e artisti come Aphex Twin o Dee-Lite. Cinque persone finirono in ospedale per overdose da Ecstasy.

L'acronimo SQUID sta per sta superconducting quantum interference device, o Dispositivo a Interferenza Quantistica Superconduttiva. È un tipo di dispositivo che esiste anche nel mondo reale: in pratica sono magnetometri ultrasensibili, capaci di misurare campi magnetici di piccolissima entità. Il concetto è lo stesso che, nel film, permette di leggere, registrare e riprodurre le attività cerebrali (Wikipedia).

Strange Days è Retrocult!

Strange Days è un film meritevole di apparire in questa rubrica per il suo grande impatto visivo, per la regia di Kathryn Bigelow e in particolare il suo particolare modo di gestire le scene violente. La sua componente fantascientifica non è preponderante, ma l'idea dello SQUID era avveniristica (al cinema) per quei tempi e la sua realizzazione tecnica magistrale.

tumblr nhgglv92Jx1riy8svo9 1280

Strange Days è un film davvero notevole, che forse non è invecchiato benissimo. A distanza di tempo di nota un finale non proprio riuscitissimo e qualche passaggio che sicuramente poteva essere migliore. Ma sono dettagli, che non lo rendono meno godibile. Quindi buona visione!

Retrocult è la rubrica di Tom's Hardware dedicata alle opere culturali del passato. C'è un'opera precedente al 2010 che vorresti vedere in questa serie di articoli? Faccelo sapere nei commenti oppure scrivi a retrocult@tomshw.it.

Strange Days Strange Days
  
Brazil Brazil
  
  Minority report