Cinema e Serie TV

Titans 3 – prima immagine di Red Hood

Nel tardo pomeriggio di ieri HBO Max ha diffuso la prima immagine ufficiale di Red Hood (Cappuccio Rosso in italiano) che debutterà in Titans 3 e che, trasferitasi dalla piattaforma DC Universe proprio sulla nuova HBO Max, dovrebbe partire il prossimo 1° novembre, data di cui si attende la conferma ufficiale.

Red Hood è il nuovo alter-ego di Jason Todd che nella seconda stagione di Titans abbiamo visto vestire i panni di Robin così come interpretato da Curran Walters. Il tragico epilogo di Titans 2 potrebbe aver spinto l’impulsivo Jason ad abbandonare i panni del Ragazzo Meraviglia e intraprendere la carriera “solita”… staremo a vedere!

Eccovi le immagini , a destra l’attore a sinistra la concept art:

Foto generiche

Red Hood e le anticipazioni su Titans 3

In Titans 3, i Titans si sposteranno a Gotham dove incontreranno fra gli altri il Dottor Jonathan Crane aka Lo Spaventapasseri e soprattutto i nuovo Commissario di Polizia… Barbara Gordon. Barbara non sarà contenta né di rivedere Dick, con cui ha avuto una relazione, né che il gruppo sia arrivato in città.

Jason Todd da Robin Hood a Red Hood

Nel 1983 con una mossa editoriale rischiosa, la DC introduce in Batman #357 (data di copertina marzo 1983) Jason Todd che, con origini pressoché identiche a quelle di Dick, diventa ufficialmente Robin in Batman #366, data di copertina dicembre 1983.

Jason Todd, creato da Gerry Conway e Don Newton, viene accolto tiepidamente dai lettori e l’evento Crisi sulle Terre Infinite è l’occasione per rilanciare il personaggio. Con le origini e gli avvenimenti che riguardavano Dick rimasti invarianti, le origini di Jason vengono rimaneggiate in maniera radicalmente differente: un ragazzino di strada che viene sorpreso da Batman a rubare gli pneumatici della Batmobile come da iconica copertina di Batman #408 – data di copertina giugno 1987 – che apriva, fra le altre cose, le pubblicazioni Glenat in Italia dedicate a Batman nel settembre del 1992.

Foto generiche

Jason è un Robin molto diverso da Dick. Più impulsivo e ribelle del suo predecessore, incline alla violenza anche a causa delle origini che lo collocano in uno scenario di degrado di una Gotham mai così malfamata, Jason viene tenuto a fatica in riga da Batman.

È bene chiarirlo: Jason non fa breccia nel cuore dei lettori. La DC prende allora una decisione incredibile: far decidere ai lettori se farlo vivere o morire attraverso un sondaggio telefonico il cui risultato avrebbe deciso il finale della saga, divenuta fondamentale, Una Morte in Famiglia di Jim Starlin e Jim Aparo.

Foto generiche

Jason soccombe ucciso a colpi di piede di porco da Joker.

La morte e il ritorno come Cappuccio Rosso

L’evento segnerà profondamente Batman mentre Jason finirà nel “dimenticatoio” fino al 2002/2003 quando durante l’acclamatissima Batman: Hush viene fatto credere che Jason sia resuscitato cosa che è effettivamente accaduta. Jason Todd tornerà di lì a pochi mesi a Gotham sotto l’identità di Cappuccio Rosso per l’evento Giochi di Guerra di Judd Winnick e Doug Manhke fra gli altri, esaurita in italiano, ma disponibile in due volumi in inglese.

La nuova identità scelta non è casuale ed è un rimando al primo incontro fra Batman e Joker, e all’incidente che lo ha reso tale, tant’è vero che Jason rinfaccerà a Batman di non essere riuscito a salvarlo. La caratterizzazione di Jason, anche dopo la sua resurrezione, rimane sostanzialmente invariata ed è quella della proverbiale “pecora nera” della bat-famiglia.

Durante i New 52, Jason fonda gli Outlaws con Starfire e Arsenal (Roy Harper) sostituiti poi durante il Rebirth da Artemis e Bizzarro per una delle migliori serie che lo vedono protagonista e che vi consigliamo di recuperare magari in lingua originale dato che in italiano non è ancora stata raccolta in volume.

Foto generiche

Acquista Batman: Hush Deluxe edito da Panini DC Italia.