Tom's Hardware Italia
Software

Acronis True Image 2018: anti-ransomware e virtualizzazione

La nuova versione di Acronis True Image ha delle funzioni spettacolari per la virtualizzazione al volo delle macchine e il backup dei sistemi in uso.

Acronis è un nome ormai famoso quando si parla di backup e, per quanto sia difficile differenziarsi in un settore poco "creativo" come questo, nella versione 2018 si trovano delle funzioni che, onestamente, mi sono molto piaciute.

La prima è quella dei backup dei dischi attivi. Questa versione di Acronis, infatti, permette di copiare pedissequamente anche i dischi attivi di sistema, permettendo la creazione di una immagine del disco su cui gira il sistema operativo senza dover spegnere la macchina.

La funzione è utile più che altro per chi, come me, vede come una seccatura tutte le elaborate cerimonie che i vari software richiedono per funzionare. Qui si sceglie la voce funzione di copia e il resto procede da sé (non proprio in maniera invisibile, ma senza costringerti a spegnere, riaccendere, riavviare, fare la riverenza e pagare penitenza).

Passare a dischi più grandi, quindi, sarà un po' meno noioso, così come esportare ambienti di lavoro su altre macchine. Una funzione un po' meno evidente del software, infatti, permette anche di clonare le impostazioni di Windows e copiarle su di un altro PC, lasciando il resto del sistema invariato. In questo modo è semplice replicare la posizione delle finestre, delle icone, degli sfondi e dei settaggi del sistema operativo su tutti i computer che usiamo di solito.

BOX ATI 2018 1 computer IT left

Bellissima, poi, la possibilità di creare delle immagini dei dischi subito pronte per l'uso con una macchina virtuale. Chi, quindi, volesse provare a virtualizzare una macchina che usa in ambiente di produzione, o semplicemente accertarsi che il backup funzioni, può avviare la creazione di una immagine e specificare di salvarla come disco virtuale. La versione più economica permette di salvare solo in formato Hyper-V, mentre quelle destinate all'utenza business supportano praticamente tutti i maggiori hypervisor.

I più smanettoni gradiranno le funzioni per creare al volo degli ambienti WinPE, utili per investigare su computer "problemtici", e la funzione che raccoglie le statistiche d'uso e di prestazioni dei computer che subiscono i backup, in modo da ridurre al minimo cali di potenza e durata delle operazioni.

A questo proposito, Acronis dichiara che la versione 2018 è ben tre volte più veloce di quella 2017 nelle sue operazioni di backup sia in locale sia in cloud, dove è possibile attivare una copia continua che mette al sicuro da perdite di dati quasi in tempo reale.

E dato che il backup viene spesso citato come l'unico vero baluardo contro i disastri portati da un ransomware, Acronis ha ben pensato di dotare il suo software di un sistema di protezione attivo, pensato per agire PRIMA che serva ripristinare tutto tramite backup.

Tramite un motore di machine learning, Acronis True Image 2018 tiene costantemente sotto controllo le macchine sulle quali è installato e blocca l'operato di eventuali ransomware prima che possano fare grandi danni, ripristinando da backup quei file che siano eventualmente già stati criptati.

Sono disponibili tre edizioni di Acronis True Image 2018. Tutte includono Acronis Active Protection contro i ransomware e coprono un numero illimitato di dispositivi mobili, abilitandone il backup automatico su NAS locale in caso ne avessimo uno disponibile in casa o ufficio.

La licenza Standard è una licenza perpetua che non prevede l'archiviazione cloud o l'accesso a funzionalità basate sul cloud, per i clienti che desiderano archiviare i propri dati solo su drive locali. A partire da 49,99 euro per un computer. 

La licenza Advanced è un abbonamento annuale che include 250 GB di spazio di archiviazione sul cloud e l'accesso a tutte le funzionalità basate sul cloud. A partire da 49,99 euro all'anno per un computer.

La licenza Premium è un abbonamento annuale che include esclusive capacità di certificazione dati e firma elettronica basate su blockchain, nonché un 1 TB di spazio di archiviazione sul cloud. A partire da 99,99 euro all'anno per un computer.

Gli abbonati Advanced e Premium possono acquistare spazio di archiviazione aggiuntivo all'interno dell'applicazione. Le licenze Advanced supportano un upgrade fino a massimo 500 GB. Qualora sia richiesto un maggiore spazio di archiviazione, gli utenti Advanced possono potenziare la licenza passando alla categoria Premium, che offre uno spazio di archiviazione fino a 5 TB.