Schede Grafiche

AMD aggiorna Radeon Software Adrenalin: le novità dell’update 21.4.1

Anche se sono tempi difficili per le GPU, a causa della carenza dei semiconduttori che potrebbe protarsi fino al 2022 e all’elevata domanda di schede per il mining, pratica che alcuni stati prevedono di rendere fuorilegge, AMD continua a guardare al futuro. L’azienda di Sunnyvale, che nell’ultimo anno si è impegnata anche nella ricerca contro il covid-19, ha infatti annunciato l’aggiornamento 21.4.1 di Radeon Software Adrenalin.

La versione 21.4.1 sostituisce l’update precedente, il 20.2.2. In quell’occasione AMD aveva risolto le “schermate nere”, un problema che affliggeva soprattutto i possessori di Radeon serie RX 5000. Il primo aggiornamento del 2021 pare non essere altrettanto incisivo: la stessa azienda lo definisce come focalizzato “[…] sulla compatibilità di alcune nuove e selezionate funzioni”. Tra queste le più interessanti riguardano:

  • L’introduzione di un inedito preset di colore, denominato “Vivid Gaming”, e di nuove funzioni di correzione del colore per le GPU Radeon serie RX 5000 e RX 6000 oppure i processori a partire dai Ryzen serie 4000;
  • Le inedite “Streaming Wizard” e “Crash Defender”, disponibili solo per OS Windows 10. In particolare “Streaming Wizard” si presenta come una “nuova procedura guidata che aiuta le persone, con un processo semplice, a configurare il loro sistema per la cattura e/o lo streaming multimediale“;
  • La funzione “AMD Link”, che introduce la possibilità di streammare dal proprio PC con GPU RX Radeon a un dispositivo mobile, Smart TV o altro device con grafica Radeon su OS Windows. L’azienda afferma che “AMD Link permette di giocare virtualmente ovunque, utilizzare i controlli di riconoscimento vocale e persino tracciare le metriche delle prestazioni” e, per migliorare le prestazioni del software, ha creato un programma ad hoc per PC Windows (AMD Link for Windows) e un’app per smart device;
  • L’aggiunta di “Image Sharpening“, uno strumento volto a migliorare della qualità dei dettagli dei giochi che girano su DirectX 9, 11, 12 e Vulcan API;
  • Il supporto, per le GPU Radeon serie RX 6000 con OS Windows 10 aggiornato all’update KB5000842, ai coder Microsoft PlayReady AV1 per contenuti multimediali e client streaming avanzati;
  • La nuova funzione “Radeon CPU Metrics” che, a dispetto del nome, permetterà di monitorare e di interagire con le prestazioni del proprio hardware AMD (sia CPU che GPU).

L’aggiornamento sembra voler rafforzare le possibilità a disposizione degli utenti AMD Radeon, andando a lavorare su aspetti differenti dello streaming e cercando di accentrare in un solo client numerose funzioni, spesso realizzate da programmi terzi. In particolare ci sembra che “Streaming Wizard” si proponga di sostituire popolari soluzioni sviluppate da terzi, come OBS Studio, presentando un software che garantisca la massima compatibilità e la massima semplicità nella configurazione dell’hardware. “AMD Link”, invece, sembra essere un primo passo nella direzione dello streaming e condivisione di videogiochi simile a xCloud di Microsoft – che continua a espandersi su nuove piattaforme. I miglioramenti dell’update 21.4.1 sembrano anche preparare il terreno per i nuovi laptop gaming “tutti AMD”, come i nuovi Alienware m15 Ryzen Edition R5, Dell G15 Ryzen Edition e il leakato Asus Rog Strix G15 2021.

Potete scaricare l’aggiornamento qui, direttamente dalla pagina di supporto di AMD, oppure effettuare l’aggiornamento tramite il Radeon Software installato sul vostro PC.

Le schede grafiche che supportano Radeon Adrenalin, cioè le GPU Radeon RX più recenti, sono disponibili su Amazon.