CPU

AMD Carrizo, le novità delle APU di sesta generazione per i portatili

Pagina 1: AMD Carrizo, le novità delle APU di sesta generazione per i portatili

Introduzione

Le APU di sesta generazione della serie A Carrizo sono ufficiali. Le nuove proposte saranno disponibili da questo mese nei notebook della fascia tra 400 e 700 dollari – un segmento da 63 milioni di unità all'anno – e offriranno grandi benefici sia sul fronte della potenza che dei consumi. Tra i primi partner troviamo Asus, Lenovo, Acer, Toshiba e HP.

amd carrizo

Tecnicamente Carrizo mette a disposizione fino a quattro core basati su architettura x86 Excavator e una grafica Radeon di nuova generazione (DirectX 12, API Mantle, VulKan e Dual Graphics) composta da un massimo di otto unità grafiche (CU, compute unit, architettura Graphics Core Next 1.2). Realizzato con processo produttivo a 28 nanometri, punta a un consumo non superiore ai 15 watt.

NOTA: queste informazioni si aggiungono e vanno a integrare quelle discusse nell'articolo "AMD Carrizo: i segreti della nuova APU con core Excavator". Vi consigliamo la lettura di questo articolo prima di proseguire.

Per raggiungere i propri scopi gli ingegneri che hanno progettato su Carrizo hanno lavorato a stretto contatto con il team delle GPU per implementare un design High Density Libraries anche sul lato CPU dell'APU, in modo da implementare quante più capacità nel minor spazio possibile.

È stato in questo modo che AMD è riuscita a ridurre del 38% le dimensioni del Floating Point Scheduler, del 35% quelle di FMAC (fused multiply-add capability) e del 35% quelle dell'i-Cache Control. Complessivamente, nonostante le nuove caratteristiche, AMD è riuscita a ridurre l'area della APU del 23%.

amd carrizo 01
Clicca per ingrandire

Con core x86 più piccoli, anche il consumo è stato ridotto. Un consumo minore porta ad avere un chip più fresco, a sua volta capace di disperdere meno energia. I passi avanti nell'efficienza permettono ai core Excavator di lavorare più rapidamente dei quelli Steamroller, consumando meno watt.

Sono state aggiunte diecimila linee di firmware per tenere sotto controllo ciò che fa la CPU, in modo da tenere dare ai core solo l'energia di cui hanno bisogno e aumentare o abbassare la frequenza quando serve.

amd carrizo 02
Clicca per ingrandire

Aumentare la frequenza di lavoro però non migliora il numero di istruzioni per clock. Così gli ingegneri di AMD hanno lavorato anche su questo aspetto e affermano di aver migliorato tale aspetto dal 4 al 15 percento, grazie a un raddoppio della cache L1, una migliore branch prediction, supporto a un nuovo set di istruzioni e un controller di memoria separato dai core.