CPU

AMD FX Bulldozer solo a ottobre, Intel troppo forte?

AMD presenterà i processori Zambezi della serie FX basati sulla nuova architettura Bulldozer solo nel corso di ottobre, probabilmente nella prima metà. Stando alle indiscrezioni pubblicate da Xbit-labs, le nuove CPU non saranno presentate a settembre come si riteneva in precedenza.

Le cause del rinvio non sono chiare, ma a quanto pare la produzione della versione finale dei chip Zambezi inizierà solo in queste prime settimane di settembre, per cui è plausibile che AMD abbia deciso di attendere di avere un numero di chip sufficiente per arrivare sul mercato fin da subito con una buona offerta. Tuttavia c’è anche un cambio di strategia di cui tener conto e che potrebbe aver avuto peso sul rinvio.

I “Bulldozer” in arrivo: FX-8170, FX-8150, FX-8120, FX-8100, FX-6120, FX-6100, FX-4170, FX-4120, FX-4100

L’azienda ha, infatti, nuovamente rivisto la gamma di processori Zambezi, puntando su sette prodotti in uscita tra il quarto trimestre di quest’anno e il primo del prossimo. Avremo così quattro processori a otto core, uno a sei core e due FX-4100. Il maggior numero di processori, secondo le voci di corridoio, consentirà all’azienda di posizionarsi meglio sul mercato. Non sappiamo se i cali di prezzo e i nuovi processori annunciati da Intel nei giorni scorsi abbiano influito sulla decisione della casa di Sunnyvale. Ricordiamo che per un processore a otto core di punta AMD dovrebbe “chiedere” circa 300 dollari, anche se al momento non ci sono listini ufficiali ma solo voci.

Per quanto concerne le soluzioni a otto core avremo inizialmente FX-8150, FX-8120 e FX-8100, a cui seguirà il modello FX-8170 nel corso del primo trimestre 2012. La vera novità rispetto alle indiscrezioni precedenti è l’uscita anticipata del modello FX-8120, che sarà disponibile sia in versione con TDP di 95 watt sia di 125 watt. Questo permetterà all’azienda di chiudere il gap tra il modello FX-8100 a 2.8 GHz e quello 8150 a 3.6 GHz.

Sul fronte dei processori a sei core non ci sono novità, con l’FX-6100 che arriverà subito e il modello FX-6120 nei primi tre mesi del 2012. La vera novità è l’FX-4170, un processore quad-core che non era previsto nelle precedenti roadmap. Questa soluzione avrà una frequenza base di 4.2 GHz, davvero elevata, forse necessaria per ridurre il gap prestazionale con le soluzioni a sei core. Il resto dell’offerta rimane quella nota già in passato.

In casa AMD però non sarebbe cambiata solo la data di Bulldozer. L’azienda avrebbe anche cancellato la CPU Komodo da 8/10 core e la piattaforma Corona (AMD Corona, con Komodo avremo CPU fino a 10 core). Una nuova roadmap indicherebbe infatti l’arrivo il prossimo anno – tra luglio e settembre – dei microprocessori Vishera con un massimo di otto core e la piattaforma Volan (o Scorpius refresh).

Le CPU nome in codice Vishera dovrebbero tuttavia basarsi sulla prossima generazione dell’architettura Bulldozer, ovvero Piledriver. Questi prodotti dovrebbero integrare un controller di memoria dual-channel DDR3 e conservare la compatibilità con il socket AM3+.

Si tratterebbe quindi di un cambio di rotta chiaro, poiché si parlava in precedenza di adottare il socket FM2, aggiornamento dell’FM1 attualmente usato dalle soluzioni Llano con grafica integrata (anche se ammettiamo che qualche dubbio in merito ce l’avevamo). Inoltre non è chiaro se la nuova piattaforma supporterà il PCI Express 3.0, anche se ce lo auguriamo.

Tutti questi cambiamenti, dai più immediati che riguardano i chip Zambezi, fino alle piattaforme del 2012, potrebbero lasciar pensare anche a cambiamenti nel settore delle CPU server. Al momento però non si hanno notizie certe e quindi per il momento rimangono confermate per il 2012 le soluzioni Terramar e Sepang, rispettivamente con massimo di 20 e 10 core (AMD Opteron, nel 2013 Dublin e Macau a 28 nm).

Per quanto riguarda la gamma di soluzioni Valencia e Interlagos, basate su architettura Bulldozer e destinate a formare la nuova famiglia Opteron in uscita in questo trimestre, AMD ha diramato un comunicato annunciando di aver iniziato le consegne dei primi processori a 16 core Interlagos agli OEM (chi fa i server). Non è chiaro quando avverrà la presentazione effettiva, ma visto i cambiamenti in atto non è da escludere che gli Opteron arrivino prima dei processori FX.