Schede Grafiche

AMD, i driver Radeon Adrenalin in futuro non supporteranno più queste GPU e APU

AMD ha annunciato, tramite un post sul blog ufficiale, che il suo driver Radeon Adrenalin 21.5.2 sarà l’ultimo a supportare tutte le GPU precedenti alla serie RX 400 e le APU precedenti a Ryzen 2200G e 2400G. Tutti questi modelli sono ora considerati “legacy” e da tempo ormai non sono più tra le migliori schede sul mercato. Lo stesso vale anche per Windows 7, poiché AMD ha anche eliminato il supporto per il vecchio sistema operativo di casa Microsoft.

AMD Adrenalin

L’annuncio è stato fatto dopo la pubblicazione del driver Adrenalin 21.6.1, il primo a non supportare questi dispositivi legacy e Windows 7. Per gli utenti che ancora possiedono una HD 7970, R9 290, R9 390X o R9 Fury, si tratta indubbiamente di una brutta notizia. Tuttavia del resto era piuttosto prevedibile, dato anche NVIDIA eliminerà presto il supporto a Windows 7 e alle GPU della famiglia Kepler.

Se state ancora utilizzando queste GPU, specialmente in un periodo in cui la carenza di schede video è ancora un grosso problema, non dovreste preoccuparvi di acquistarne immediatamente una nuova solo perché AMD ha deciso di interrompere il supporto. Il vostro prodotto continuerà a funzionare correttamente, ma non saranno più eliminati bug o offerte ottimizzazioni per far girare i titoli più recenti.

AMD Radeon Software Adrenalin 2019 Edition

Una volta che i prezzi delle schede grafiche torneranno alla normalità, potrete considerare l’acquisto di un nuovo modello. Ricordiamo che la mancanza di aggiornamenti dei driver può potenzialmente lasciarvi esposti a vulnerabilità di sicurezza che non verranno corrette sulle schede legacy, inoltre Windows 11 dovrebbe arrivare in un futuro non troppo lontano e potrebbe avere solo un supporto driver limitato sulle GPU meno recenti.

Se state cercando una buona scheda madre per la vostra nuova configurazione basta su processori AMD Ryzen, su Amazon trovate la Gigabyte X570 AORUS ELITE ad un prezzo interessante.