CPU

AMD, il CEO Lisa Su conferma Zen 3, “Big Navi” e altro al CES 2020

In una tavola rotonda a cui ha partecipato la stampa statunitense, il CEO di AMD Lisa Su ha fissato alcuni capisaldi del 2020 e spiegato alcune decisioni dell’azienda. Ad esempio, le nuove APU Ryzen 4000 Mobile integrano ancora una GPU basata su architettura Vega anziché la più recente Navi.

“Si tratta di come integriamo i componenti nel momento giusto. L’architettura Vega è ben nota, davvero ben ottimizzata. È sempre stato nei piani che avremmo avuto Zen 2 + Vega. Per essere chiari, vedrete Navi nelle nostre APU in futuro”, ha spiegato il CEO.

Sempre in tema grafico, Lisa Su ha confermato che AMD commercializzerà schede video con supporto al ray tracing in tempo reale quest’anno. Nulla di inatteso, la stessa azienda l’aveva già fatto intendere mesi e fa e l’arrivo di Playstation 5 e Xbox Series X, dotate di hardware AMD con supporto alla tecnologia entro la fine anno, rappresenta un’ulteriore conferma dell’inevitabile.

Lisa Su non si è sbilanciata sulle tempistiche, limitandosi a dire che è ancora molto presto per parlarne e servono “più giochi e software” che si avvantaggino del ray tracing. Il CEO ha poi confermato l’arrivo di una scheda video dedicata di fascia alta basata su architettura Navi, con prestazioni superiori a quelle dell’attuale RX 5700 XT.

“Sono a conoscenza del fatto che gli appassionai che vogliono una versione di fascia alta di Navi! Dovreste aspettarvela, ed è importante averla nella nostra gamma. Il mercato della grafica dedicata, specialmente la fascia alta, è molto importante per noi. Quindi dovreste aspettarvi che avremo una GPU Navi di fascia alta, anche se di solito non faccio commenti su prodotti non annunciati”, ha detto la dott.ssa Lisa Su.

Ultimo ma non meno importante, il CEO di AMD ha reiterato che l’architettura x86 Zen 3 è sul giusto percorso per arrivare sul mercato quest’anno, aggiungendo che AMD sarà “molto aggressiva con la roadmap delle CPU” e che l’architettura si comporta “davvero molto bene”. Affinché il 2020 possa essere persino migliore del 2019, AMD dovrà però garantirsi una produzione adeguata.

Lisa Su ha ammesso le difficoltà vissute in merito nei mesi scorsi e per questo in futuro sarà necessario fare previsioni più accurate circa la possibile domanda. “Quando abbiamo presentato i Ryzen di terza generazione, c’erano alcune aree nella fascia alta in cui avevamo esaurito i prodotti, in particolare il 3900X e il 3950X. Ora quelle CPU sono prontamente disponibili. Perciò si tratta solo di assicurarsi di fare gli ordini giusti nel ciclo iniziale di vendita”.