Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

AMD invita alla ribellione contro i mali del settore grafico

Con la Radeon RX 480 AMD non parla a chi ricerca le massime prestazioni ma a chi vuole un grande rapporto tra prezzo e prestazioni. Per questo l'azienda ha studiato una campagna marketing che invita i giocatori a ribellarsi dalle tante storture del mercato grafico.

Con la famiglia di schede video Polaris, anticipata seppur solo in parte al Computex con la presentazione della Radeon RX 480 (sul mercato dal 29 giugno), AMD si è posizionata sui nastri di partenza di una gara che la vedrà nuovamente contrapposta a Nvidia per conquistare il cuore dei videogiocatori.

radeon rx 480 01

Un'impresa difficile dato che la rivale ha circa l'80% del mercato e ha già messo in campo due nuove schede video, la GeForce GTX 1080 e la GTX 1070. AMD pensa però di avere diverse frecce al proprio arco, sia dal punto di vista tecnologico che nel rinnovato spirito con cui Raja Koduri e il suo Radeon Technologies Group stanno affrontando le sfide del settore grafico.

AMD Uprising 4

L'obiettivo dell'azienda è cambiare la percezione pubblica del marchio Radeon, e questo passa sì da prodotti validi, ma anche da tante piccole cose, condensate in un nuovo modo di agire e di parlare al pubblico. La nuova campagna marketing "Uprising", che vuole dire "rivolta", nasce da lontano.

AMD Uprising 2

Le basi, spiega Jason Evangelho in esclusiva su Forbes, sono state fissate con i nuovi driver Radeon Software, rinnovati sia nel look che nella qualità e nella frequenza di pubblicazione. Il passo successivo è stato quello di cambiare la cultura aziendale, a partire dal logo. Quello nuovo (in alto, ndr) si rifà al pixel, il blocco fondamentale della grafica, e lascia in chi lo vede una sensazione di azienda rivolta al futuro.

AMD Uprising

Un altro tassello, forse il più importante alla lunga, è avere cura dei propri clienti, giorno dopo giorno. "Se ci focalizziamo sulla comunità e ascoltiamo con attenzione ciò che scrive ogni giorno e mettiamo il cliente al primo posto, potrebbe volerci del tempo per mettere in piedi il business che vogliamo, ma siamo sulla strada giusta", ha spiegato Chris Hook, direttore mondiale del marketing per la divisione grafica di AMD.

AMD Uprising 5

"Non vogliamo che il marchio Radeon sia quello più avanzato ma che sia più accessibile dai consumatori", ha aggiunto Raja Koduri, boss della divisione RTG. Un cambio di strategia non solo legato alla visione di chi lavora in AMD e alle circostanze (per recuperare su Nvidia non è saggio ripercorrerne le orme, ndr) ma anche alle richieste dei consumatori. AMD ha passato diversi mesi in ascolto, recependo alcune indicazioni ben precise.

I clienti desiderano "il prestigio di una scheda da 700 dollari senza dover pagare tanto", ma anche una "realtà virtuale che funzioni oggi come tra 2 anni, senza la preoccupazione di dover aggiornare l'alimentatore o smanettare nel PC". Vogliono collegare il visore e giocare, senza intoppi.

AMD Uprising 6

I consumatori chiedono anche "rispetto dell'investimento", ossia vogliono che AMD sfrutti appieno i prodotti che mette in commercio. "Vogliono assicurarsi se spendono 200 dollari sentiranno il loro investimento al sicuro per un paio d'anni". Infine, desiderano maggiore controllo sull'overclock e driver migliori.

Quindi secondo AMD con Polaris non siamo di fronte a un semplice "lancio di prodotto", ma alla nascita di un vero e proprio "movimento". Da qui l'iconica campagna Uprising, con il consumatore messo in primo piano a far sentire la propria voce contro i tanti mali del mercato grafico. Mali che, non è scritto, ma incarna la rivale Nvidia. Solo frasi, che scatenano emozioni, nessuna foto di scheda Radeon o giochi, niente di tutto questo. Qualcosa che in un certo senso richiama alla mente la sfida di Apple a IBM con lo storico spot 1984.

Con la Radeon RX 480 AMD propone una scheda a prezzo contenuto (199 dollari esentasse), ma ad alto tasso tecnologico. L'azienda non vuole sfidare Nvidia sulle prestazioni, ma parlare al cuore – e al portafogli – di quell'84% di giocatori PC che sono disposti a spendere tra 100 e 300 dollari.

Certamente, anche Nvidia sfornerà schede video per quella fascia di mercato, quindi AMD non avrà vita facile. Se però dovessimo dare un parere a caldo, la strategia di AMD e la campagna marketing sembrano toccare le corde giuste. Non ci resta però che mettere alla prova la Radeon RX 480 per vedere se oltre la cortina di fumo del marketing c'è anche il pezzo pregiato, l'arrosto.

Sapphire Radeon Pro Duo 8GB - Eprice Sapphire Radeon Pro Duo 8GB
ePRICE