MACOS CATALINA

Apple macOS Catalina disponibile per i Mac dal 2012 in poi

Apple ha reso disponibile macOS Catalina (10.15), la nuova versione del suo sistema operativo che offre alcune novità per gli utenti dei computer Mac, sia fissi che portatili. Elenchiamo i cambiamenti più importanti.

La prima innovazione, simbolicamente importante per la casa di Cupertino, è la suddivisione di iTunes con la creazione di applicazioni separate per Musica, TV e Podcast. iTunes per anni ha inglobato tutte le novità sul fronte dei servizi di Apple, ma come su iOS anche su macOS è giunta l’ora che ogni servizio goda di un proprio “recinto” curato e dedicato, in modo che possa espandersi in futuro.

Anche se iTunes ha ceduto il passo è comunque possibile sincronizzare i dispositivi iOS via cavo. Una volta collegato a un Mac, l’iPhone o iPad appare nella barra laterale del Finder, permettendo di fare il backup, un aggiornamento o il ripristino.

macOS 10.15 non supporta più l’esecuzione di app a 32 bit, in un percorso che Apple ha avviato da tempo verso i 64 bit. Sempre in tema tecnico segnaliamo che la shell di default di Catalina è ora zsh.

Un’altra novità del sistema operativo si chiama Sidecar, una nuova funzionalità di Catalina che permette di usare un iPad come schermo esterno per il Mac. 

Funziona sia con l’iPad collegato via cavo che in wireless e permette anche di fare il mirroring degli schermi e usare un iPad e una Apple Pencil come se aveste un tablet Wacom con un Mac.

La nuova versione di macOS introduce anche Apple Arcade, il nuovo servizio in abbonamento rivolto al gaming per iPhone, iPad, Mac, Apple TV e iPod Touch. Di conseguenza è interessante la possibilità per gli utenti Mac di usare controller wireless di Xbox o PS4.

“Tempo di utilizzo”, introdotto da Apple con iOS 12, arriva anche su Mac per permettere di tracciare quali software vengono usati maggiormente e nel caso impostare dei blocchi qualora si ecceda, specie con i social.

Apple ha anche creato “Dov’è”, fondendo le applicazioni che consentivano di trovare gli amici (Trova i miei amici) e il proprio dispositivo iOS (Trova il mio iPhone). C’è anche una nuova funzionalità che aiuta a trovare i dispositivi anche sono scollegati.

La casa di Cupertino ha rinnovato anche una serie di software come Foto, Promemoria, Note, Mail e Safari. Arrivano anche alcuni miglioramenti di sicurezza che riguardano Gatekeeper e Activation Lock che interessano tutti i Mac con chip T2.

Sul fronte dell’accessibilità c’è una nuova funzione di controllo vocale che permette agli utenti di usare il Mac completamente con la voce: tutti i calcoli necessari sono fatti direttamente sul dispositivo, senza che vi sia una comunicazione con un server esterno.

macOS Catalina è disponibile per la maggior parte dei Mac dal 2012 in poi. Andate nel Mac App Store o in Preferenze di Sistema – Aggiornamento software per vedere se potete scaricarlo. “Alla peggio” si tratta di un download del peso di circa 8 GB.