Schede Grafiche

Carenza di GPU, il 2021 di ASRock è ottimista

Il 21 e 22 giugno ci sarà l’Amazon Prime Day, due giorni ricchi di offerte e sconti a tempo limitato! Per non perderne nemmeno una, date uno sguardo alla nostra pagina dedicata

Secondo quanto riferisce DigiTimes, ASRock starebbe guadagnando davvero molto grazie alle sue GPU e si aspetta di raggiungere obiettivi ancora più alti. La società afferma che si aspetta che i suoi guadagni e le vendite aumentino, nonostante i prezzi delle schede grafiche siano in calo insieme alla domanda di GPU dedicate al cryptomining in Cina. L’azienda prevede inoltre che la fornitura di GPU AMD migliorerà man mano che sarà disponibile una maggiore capacità di produzione del substrato.

Le previsioni di ASRock potrebbero rivelarsi buone notizie per gli appassionati che aspettano che finisca quella che è presumibilmente la peggiore carenza di GPU della storia. La potenziale riduzione dei prezzi delle GPU all’orizzonte è certamente una buona notizia, ma anche la ridotta domanda dei miners in Cina è incoraggiante. I recenti divieti cinesi sul mining di criptovalute potrebbero spingere i minatori a vendere le GPU sul mercato dell’usato, migliorando drasticamente l’offerta complessiva. I minatori hanno acquistato 700.000 GPU solo nel primo trimestre di quest’anno, quindi è facile immaginare cosa succederebbe se anche una piccola percentuale di queste venissero vendute come usate.

Secondo il rapporto, ASRock nella seconda metà di quest’anno prevede anche tassi di produzione più elevati per le GPU AMD, grazie all’aumento delle forniture delle materie prime.

ASRock ha registrato un utile netto di 17,88 milioni di dollari per il primo trimestre del 2021, in crescita del 39,7% sequenzialmente e del 167% su base annua, rendendo il primo trimestre del 2021 l’anno più redditizio di sempre per ASrock.

Sfortunatamente, le spedizioni di schede madri ASRock invece non sono state altrettanto performanti, a causa della carenza di CPU Intel e AMD. ASrock non si aspetta che la situazione migliori fino al quarto trimestre di quest’anno.

È fantastico sapere che il mercato delle schede grafiche potrebbe leggermente migliorare entro la fine dell’anno. Ma è del tutto possibile che all’orizzonte ci possa essere solo una ripresa parziale e che non vedremo un ritorno completo ai normali prezzi e alla fornitura delle schede grafiche fino al prossimo anno. In ogni caso, è positivo pensare che la situazione sia in miglioramento: l’ultimo periodo è stato davvero buio e una ripresa in così poco tempo sembrava davvero impossibile.