Stampanti

Caricare nell’estrusore il filamento che si vuole utilizzare

Pagina 9: Caricare nell’estrusore il filamento che si vuole utilizzare

Anche se siamo solo all'inizio di questa "Rivoluzione industriale" che vede come protagoniste le stampanti 3D, esistono già molti materiali utilizzabili per creare oggetti. I più comuni sono l'ABS e il PLA, quest'ultimo è il più utilizzato in quanto non nocivo e biodegradabile. Ma esistono anche altri materiali come la gomma, che permette di stampare modelli flessibili, o anche il filamento di legno composto da una percentuale di PLA e fibre di legno.

Ora che la stampante è calibrata e il file da stampare è pronto, bisognerà inserire nella stampante il filamento del materiale scelto. Nella maggior parte dei casi viene inserito in un foro al di sopra dell'estrusore e attraverso un motore passo passo, viene "tirato", sciolto e depositato sul piano.