Tom's Hardware Italia
Software

Chrome mette al bando le estensioni esterne al Web Store

Il Chrome Web Store sarà l'unico posto in cui gli utenti Chrome su Windows potranno trovare e scaricare estensioni. Il cambiamento a partire da gennaio.

Google ha stabilito che gli utenti potranno installare su Chrome solo estensioni provenienti dal Chrome Web Store. L'ha comunicato Erik Kay, Engineering Director di Chrome, all'interno di questo post. In particolare il blocco riguarda la versione Windows e sarà applicato a gennaio, sia per le versioni stabili che beta.

"Molti servizi offrono utili estensioni in accompagnamento, e questo fa sì che Chrome vi chieda se volete installarle oppure no. Purtroppo, in diversi hanno abusato di questo meccanismo bypassando il prompt in modo da installare estensioni pericolose silenziosamente che scavalcano le impostazioni del browser e alterano l'esperienza utente in modi indesiderati, come rimpiazzare la pagina Nuova Scheda senza approvazione. Questa è la principale causa di lamentela da parte degli utenti Windows", ha scritto Erik Kay.

Così l'azienda di Mountain View ha deciso di dare un giro di vite netto. "Continueremo a supportare l'installazione di estensioni locali durante lo sviluppo, e allo stesso modo quelle attraverso la policy Enterprise, e le Chrome Apps continueranno a essere supportate normalmente", ha specificato Google.

"Se le vostre estensioni sono fuori del Chrome Web Store è necessario attuare la migrazione il più presto possibile. Non ci sarà alcun impatto sugli utenti, che saranno ancora in grado di usare le vostre estensioni come se niente fosse. […] La protezione dei nostri utenti è una priorità fondamentale e crediamo che questo cambiamento aiuterà le persone il cui browser è stato compromesso da estensioni indesiderate", ha concluso Google.