Software

Chrome su Windows 7 supportato almeno fino a luglio 2021, lo dice Google

Martedì 14 gennaio segna, come abbiamo ripetuto più volte nel corso dello scorso anno, la fine del supporto gratuito a Windows 7 da parte di Microsoft. Si stima che nel mondo ancora il 25% circa dei PC abbia Windows 7, quindi c’è una buona fetta di persone e aziende che ancora non sono passate a Windows 10.

Se ai consumatori non rimane che la scelta di aggiornare o continuare a usare un sistema operativo insicuro, le aziende hanno la possibilità di pagare Microsoft affinché continui a fornire per una durata di 3 anni aggiornamenti di sicurezza per Windows 7. Si tratta del programma ESU, o Extended Security Update.

Il supporto a sistemi operativi più vecchi però è materia anche dei produttori di software, ad esempio i browser, la porta di accesso al web e quindi veicolo di potenziali infezioni.

In queste ore Google ha voluto tranquillizzare le aziende e gli utenti che non sono ancora passati a Windows 10 sul fatto che continuerà a supportare Chrome su Windows 7 per un minimo di 18 mesi, ossia fino ad almeno il 15 luglio 2021.

D’altronde si tratta di supportare utenti del browser e potenziali nuovi clienti. L’annuncio di Google sull’estensione del supporto a Windows 7 con Chrome giunge mentre Microsoft sta per finalizzare la nuova versione di Edge basata su Chromium, la cui disponibilità generale è prevista per il 15 gennaio.