CPU

CPU Ryzen sempre più convenienti in Europa, vendite a gonfie vele

Le CPU AMD Ryzen stanno sempre più conquistando i consumatori europei. Nell’ultimo anno, complice l’ottimo rapporto tra prezzo e prestazioni e l’aumento del listino delle CPU Intel legato allo shortage, i processori della casa di Sunnyvale hanno trovato sempre più consensi. L’abbiamo visto seguendo passo passo sia i dati del negozio tedesco Mindfactory sia riportandovi quelli degli analisti di Mercury Research.

Secondo quest’ultimi, AMD ha chiuso il 2018 con una quota del 15,8% in ambito desktop, ma con la fine dei primi tre mesi del 2019 ormai prossima, l’azienda statunitense potrebbe aver migliorato la propria posizione. In queste ore circolano i dati del negozio olandese Azerty, che in un grafico illustra l’andamento delle vendite negli ultimi due anni.

Azerty vende circa 10.000 processori al mese (sia singoli che in PC preassemblati), e come si può vedere tra il 2017 e oggi lo scenario è cambiato radicalmente. Nel Q1 2017 il negozio vendeva il 90% di CPU Intel, poi c’è stata una discesa per un po’ di tempo intorno al 70% (partita con l’arrivo dei Ryzen di prima generazione) e da due trimestri a questa parte AMD ha fatto uno sprint avanti, avvicinandosi – specie nel Q4 2018 – al 50%.

Il processore AMD più venduto è il Ryzen 5 2600 (lo shop dice di averne vendute diverse migliaia), anche se la CPU generalmente più acquistata negli ultimi mesi nell’area del Benelux è il Core i7-8700K. Il sito hardware locale Tweakers.net ha commentato i dati affermando di aver rilevato nel suo comparatore di prezzi integrato una “tendenza crescente” di click verso le CPU AMD.

Pur sottolineando che i click restituiscono un’indicazione della popolarità dei processori, ma non possono essere equiparati alle vendite, il sito ha spiegato quanto visto negli ultimi due anni in questo modo.

“Nel mese di gennaio 2017 il 90% dei click andava verso un processore Intel e in particolare verso il Core i7-7700K, ma a marzo il rapporto è sceso al 49% per Intel e il 51% per AMD. In quel mese, AMD introdusse i Ryzen 7 1700, 1700X e 1800X. La quota di AMD è poi scesa nuovamente al 13% nel 2017, ma si è ripresa nell’ottobre dello stesso anno per arrivare nell’agosto 2018 al 43%. Dopodiché c’è stato un altro calo, ma poi si è tornati alla crescita negli ultimi mesi e la quota ha raggiunto il 42%”.

“Nel febbraio di quest’anno, AMD Ryzen 5 2600 è stato di gran lunga il processore più popolare nel comparatore. Sul fronte Intel, il Core i7-9700K e il Core i9-9900K hanno registrato buoni risultati”.

Per l’Italia non abbiamo informazioni dirette, ma in questo momento la classifica bestseller di Amazon vede cinque CPU AMD nelle prime 10: vanno per la maggiore Ryzen 7 2700, Ryzen 5 2600, Ryzen 7 2700X, Ryzen 5 2400G e Ryzen 5 2600X. In questo momento i primi due fanno segnare prezzi davvero appetibili, con AMD che si prepara a fare spazio ai Ryzen 3000 a metà anno.

In casa Intel, bene il Core i5-8400 (che nelle scorse settimane era tornato su livelli competitivi) e il Core i3-8100, con Core i5-9600KCore i9-9900K e Core i7-9700K a chiudere la top ten.