Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Schede Grafiche

DirectX 12 Multiadapter, GPU integrate e schede video insieme per offrire maggiori prestazioni

Square Enix ha realizzato una nuova tech demo, WITCH CHAPTER 0 [cry], per mostrare cos'è possibile fare con le nuove librerie DirectX 12 di Windows 10. Seguito della dimostrazione tecnica Agni's Philosophy del 2012, la demo è stata fatta girare durante la conferenza Build 2015 su un sistema fornito da Digital Storm con quattro GeForce GTX Titan in configurazione SLI.

tech demo dx12 square enix

Il motore della demo è una versione modificata del Luminous Engine che sarà usato per il prossimo Final Fantasy XV. Gli sviluppatori si sono avvalsi anche di tecnologie Nvidia GameWorks.

Il video parla da solo, ma le nuove librerie DirectX 12 non solo permettono un maggior numero di draw call e un miglior multi-threading, ma permettono anche di visualizzare a schermo dalle sei alle dodici volte i poligoni rispetto a quanto è possibile fare con il predecessore. Si parla di circa 63 milioni di poligoni e texture 8K x 8K.

L'aspetto più interessante però è una nuova tecnologia chiamata DirectX 12 Multiadapter. Questa soluzione può essere usata per sfruttare ogni chip grafico "dormiente" all'interno di un PC. In pratica sarà possibile usare la GPU integrata nel processore insieme alle schede video dedicate.

Asus GeForce GTX 960 Asus GeForce GTX 960
Sapphire Vapor-X R9 280X Sapphire Vapor-X R9 280X

Questo modus operandi può ricordare la funzione Dual Graphics di AMD, e in un certo senso è simile, ma in questo caso sarà possibile usare più risorse grafiche senza limiti di potenza. La tecnologia DirectX 12 Multiadapter crea un collegamento coerente tra tutte le GPU disponibili in un PC, in modo che tutte insieme possano aumentare le prestazioni di rendering.

directx 12 multiadpater 02
DirectX 12 Multiadapter, clicca per ingrandire

Per mostrare questa soluzione Microsoft si è avvalsa della demo Elemental di Epic Games, basata sull'Unreal Engine 4. Per prima cosa è stata fatta girare su una singola GTX Titan X, mentre successivamente sfruttando sia la scheda video dedicata che la GPU integrata in una CPU Intel. La seconda configurazione ha prodotto 39,7 FPS contro i 35,9 FPS ottenuti con la singola GPU.

directx 12 multiadpater 01
DirectX 12 Multiadapter, clicca per ingrandire

DX12 Multiadapter permette agli sviluppatori di generare ed eseguire comandi in parallelo su più GPU, completi con una gestione della memoria indipendente per ognuna. Le GPU possono collaborare sul rendering dello stesso frame oppure fare differenti tipi di lavoro in parallelo.

directx 12 multiadpater 03
DirectX 12 Multiadapter, clicca per ingrandire

I 4 FPS circa in più ottenuti durante la dimostrazione non sono certo male. Potrebbero essere di più in base al gioco e alla configurazione, facendo la differenza tra ingiocabilità e giocabilità. Nei mesi scorsi si è vociferato del possibile uso di schede video dedicate AMD e Nvidia insieme, ma forse l'indiscrezione non era corretta e probabilmente si riferiva a DirectX 12 Multiadapter tra GPU dedicate e integrate.

Le parole di Max McMulle, Principal DirectX Development Lead di Microsoft, pubblicate da DSOGaming non fanno massima chiarezza su questo punto, sono ambigue. Detto questo riteniamo che vi sarebbero possibili resistenze delle due aziende, che forse potrebbero bloccare tramite driver la creazione di una configurazione multi-GPU mista.

Leggi anche: Usare tutta la memoria video in SLI o CrossFire, in futuro sarà possibile

A ogni modo la possibilità di usare le risorse grafiche disponibili nel PC è un'ottima cosa, e ci domandiamo se ci saranno problemi in un sistema con una APU AMD e una scheda video Nvidia GeForce. Staremo a vedere.