Software

GauGAN 2 ora crea immagini dalle parole, con risultati… “particolari”

Vi ricordate di Nvidia GauGANSi trattava di un’intelligenza artificiale che, partendo da dei semplici tratti, creava dei veri e propri paesaggi fotorealistici. Nonostante siano passati quasi tre anni da quando se n’è parlato la prima volta, lo sviluppo di GauGAN non si è mai interrotto e nelle ultime ore ha fatto il suo debutto GauGAN 2, disponibile a questo indirizzo, che introduce una particolare novità: la creazione di immagini partendo da parole. 

Potete vedere il funzionamento dell’input testuale in questo video YouTube, dove Nvidia mostra le potenzialità dello strumento, ma potete provarne con mano le potenzialità collegandovi al portale dedicato. La prima versione di GauGAN restituiva già risultati sorprendenti, ma ora con l’input testuale diventa ancora più semplice creare immagini fotorealistiche che lasciano a bocca aperta.

Risultato dell'input "Snowy Mountain"

Come potete vedere dall’immagine qui sopra, bastano poche parole per permette all’IA di creare le immagini. Il modello di deep learning ha però ancora molto da imparare: se con l’input “Snowy Mountain” abbiamo ottenuto un buon risultato, non possiamo dire lo stesso con “Rainy Valley”, con cui otteniamo una valle senza pioggia, o con “Lake with a rainbow”, dove ci viene restituito un lago con… “qualcosa” difficile da definire, ma che di certo non è un arcobaleno.

Risultato dell'input "Rainy Valley"
Risultato dell'input "Lake with a rainbow"

Come avrete già intuito, nessuno ci obbliga a scrivere frasi o parole con un senso, ed è qui che viene il bello: guardate cosa restituisce l’IA se inseriamo “Tom’s Hardware” come input.

Risultato dell'input "Tom's Hardware"

Se volete vedere fino a che punto si può “rompere” l’IA vi suggeriamo questo articolo di ZDNET, ma vi consigliamo caldamente di provare con mano GauGAN 2 e vedere da soli fino a dove riuscite a spingere l’algoritmo, che siamo sicuri vi restituirà i risultati più strani una volta che gli darete in pasto dei termini non convenzionali.