Schede Grafiche

Gigabyte RTX 3060 Ti Gaming OC Pro | Recensione

Pagina 1: Gigabyte RTX 3060 Ti Gaming OC Pro | Recensione

La GeForce RTX 3060 Ti è la nuova soluzione marchiata Nvidia dedicata alla fascia medio-alta del mercato, che strizza l’occhio a tutti gli appassionati che vogliono una nuova scheda grafica che costi meno di 500 euro ma offra prestazioni di alto livello. Vi abbiamo raccontato le nostre impressioni e le novità principali nella recensione dedicata al modello Founders Edition, quindi vi rimandiamo lì per maggiori dettagli; in questa sede parleremo invece di un modello custom prodotto da Gigabyte, la RTX 3060 Ti Gaming OC Pro.

Design e specifiche tecniche

Le specifiche tecniche sono pressoché identiche a quelle della RTX 3060 Ti Founders Edition: abbiamo sempre 8GB di memoria GDDR6 a 14Gbps4864 Cuda Core e un BUS 256-bit. A cambiare sono il connettore di alimentazione, che passa dal 12 pin di Nvidia a un più classico 8+6 pin, le uscite video a cui si aggiunge una HDMI (per un totale di due HDMI 2.1 e tre DisplayPort 1.4a) e le frequenze, che su questa Gigabyte raggiungono i 1770MHz quando si seleziona il BIOS OC.

Cambiano anche le dimensioni (più generose) e gli slot occupati, che con la Gigabyte RTX 3060 Ti Gaming OC Pro diventano 2,7. Le dimensioni maggiori sono una conseguenza del sistema di raffreddamento inserito da Gigabyte, decisamente più imponente di quello della Founders Edition di Nvidia.

Scheda video RTX 3060 Ti FE RTX 3060 Ti Gaming OC Pro
GPU GA104 GA104
Processo produttivo Samsung 8nm Samsung 8nm
Transistor (miliardi) 17.4 17.4
Dimensioni del die (mm^2) 392.5 392.5
Cuda core 4864 4864
Streaming Multiprocessor 38 38
Tensor Core 152 (terza gen.) 152 (terza gen.)
RT Core 38 (seconda gen.) 38 (seconda gen.)
Frequenza base (MHz) 1410 1410
Frequenza boost (MHz) 1665 1770 (OC mode)
Velocità memoria (Gbps) 14 14
Quantità memoria (GB) 8 8
Bus 256 256
Bandwidth (GB/s) 448 448
TDP (watt) 200 200
Dimensioni 242 x 112 x 38 mm 286 x 155 x 51 mm

La Gigabyte RTX 3060 Ti Gaming OC Pro integra il sistema di raffreddamento Windforce 3x, che sfrutta tre ventole da 80mm, cinque heatpipe in rame e il così detto “screen cooling” per tenere le temperature sotto controllo. La ventola centrale ruota in senso opposto rispetto alle altre, in modo da favorire la circolazione dell’aria, aumentarne la pressione e ridurre al minimo la turbolenza. Il dissipatore è dotato di tecnologia Direct Touch, che massimizza il contatto con il die e va a coprire anche la VRAM, in modo da assicurare un raffreddamento adeguato a tutte le parti della scheda.

Lo “screen cooling”, come lo chiama Gigabyte, non è altro che un’apertura nel backplate, che permette all’aria di fluire attraverso le lamelle del dissipatore e migliorare ulteriormente il raffreddamento. È una soluzione che stiamo vedendo su diversi modelli custom, ma l’idea che c’è dietro è la stessa vista sulle Founders Edition, anche se in questo caso l’apertura in questione è più piccola.

Il backplate è in metallo, rende la struttura decisamente solida e contribuisce a donare un’estetica piacevole, che non salta all’occhio ma si adatta bene in qualsiasi case. Sulla parte alta una piccola scritta indica la posizione dello switch per il doppio BIOS, che permette di scegliere tra modalità OC o Silent a seconda che si vogliano maggiori prestazioni o silenziosità.

Presenti anche i LED RGB, situati nella scritta Gigabyte e nella piccola striscia sottostante. Possono essere controllati e personalizzati con i principali software di gestione, tra cui ovviamente RGB Fusion 2.0. La RTX 3060 Ti Gaming OC Pro porta con sé anche tutte le novità di cui vi abbiamo parlato più volte, come Nvidia Broadcast, Reflex, e IO. Se volete maggiori dettagli su queste tecnologie e su tutte le novità di Ampere vi rimandiamo alla nostra recensione della RTX 3080, dove le spieghiamo più nel dettaglio.