Periferiche di Rete

Gmail in crash, data center europei troppo piccoli

Il crash di Gmail, consumatosi nella giornata di ieri, è stato causato da un problema avvenuto durante la manutenzione di un server europeo. Quando vengono eseguite operazioni programmate sui data center, si procede con allocazione di ogni funzione e dati su un altro sistema. Insomma, si devia il flusso su un altro impianto.

Ieri purtroppo – come ha spiegato Google sul suo blog – qualcosa non ha funzionato. L'inserimento di un nuovo codice ha provocato uno spiacevole effetto collaterale: il sistema centrale ha cercato in ogni modo di allocare i dati su un altro data server europeo geograficamente più vicino – invece che affidarsi a quello scelto dagli operatori. Tutto questo ha saturato la rete europea con problemi a cascata.

La buona notizia è che i bug sono stati individuati e risolti. "Sappiamo quanto doloroso possa essere un problema come questo – noi eseguiamo Google su Gmail, quindi interruzioni di questo genere affliggono noi come voi. Comunque indaghiamo sempre sulle cause, quindi potremo prevenire problemi futuri di questo genere", si legge nel comunicato ufficiale dell'azienda di Mountain View.