Tom's Hardware Italia
Software

Google, Microsoft, Facebook: portabilità dati

Si chiama Data Transfer Project ed è un'iniziativa innovativa di Google, Microsoft, Facebook e Twitter, che mira a sviluppare una tecnologia open source che consenta di trasferire facilmente i propri dati tra i diversi fornitori di servizi in modo sicuro e veloce, senza bisogno di passare attraverso il proprio computer tramite un download e un […]

Si chiama Data Transfer Project ed è un'iniziativa innovativa di Google, Microsoft, Facebook e Twitter, che mira a sviluppare una tecnologia open source che consenta di trasferire facilmente i propri dati tra i diversi fornitori di servizi in modo sicuro e veloce, senza bisogno di passare attraverso il proprio computer tramite un download e un successivo upload.

Data Transfer Project come detto è un progetto open source, i quattro giganti tuttavia hanno già stilato un "libro bianco" in cui vengono indicati i principi base che dovranno necessariamente essere seguiti. Innanzitutto bisognerà puntare ad apertura e interoperabilità, mentre per quanto riguarda più strettamente l'esperienza d'uso, gli strumenti che saranno messi a disposizione degli utenti dovranno essere semplici e intuitivi sia da trovare che da utilizzare.

1532089533 datatransfer thinkstock

Le aziende web invece dovranno dotarsi di valide misure di sicurezza a protezione della privacy, così da proteggere i dati da accessi non autorizzati e altri tipi di minacce. La portabilità dei dati infine sarà circoscritta alle informazioni direttamente collegate alla persona che chiede la portabilità e che abbiano importanza per gli utenti, quindi contenuti creati, messaggi, foto, video, email etc.

Il progetto è ovviamente solo all'inizio ma ovviamente nel tempo i partner sperano di coinvolgere altre aziende. Non c'è dunque una vera e propria roadmap per l'implementazione di tale servizio, ma nel prossimo futuro dovrebbe essere possibile trasferire in un click la grande mole di dati che ciascuno di noi produce sul Web, ad esempio trasferendo tutte le email da Google Mail a Microsoft Outlook, o le foto da un social all'altro e così via.